Nella gastroenterologia di San Donà di usa la colangioscopia

In questi giorni l’équipe di gastroenterologia, guidata dal dottor Davide Giacomin, ha utilizzato una metodica di recente introduzione per visualizzare l’interno delle vie biliari, finora accessibili solo con metodiche radiologiche come la risonanza magnetica.

La procedura endoscopica ha permesso di individuare una piccola ed iniziale neoplasia, causa dei sintomi che hanno condotto il paziente a più ricoveri senza poterne identificare la causa.

La colangioscopia

La metodica si chiama colangioscopia ed è dunque entrata in funzione all’ospedale di San Donà di Piave. “Questa procedura endoscopica – spiega il dottor Giacomin della gastroenterologia – viene applicata a casi selezionati, cioè nei casi in cui altre indagini non hanno dato l’esito atteso. Riduce quindi il disagio del paziente dovuto a ritardi diagnostici e può migliorare l’esito dei trattamenti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here