Cosa fare per far rivivere il mercato di Rialto ridotto a pochi banchi di pesce e ortofrutta?
Se ne parla da tempo e ora emerge la notizia di un avviso pubblico internazionale per la raccolta di idee.

Raccolta di idee

Sarà lanciato dal Comune di Venezia, poi ci sarà una consultazione pubblica sulle proposte raccolte sul riuso della Loggia delle Pescherie di Rialto e la rivitalizzazione del mercato e tutto dovrà essere a costo zero per l’amministrazione comunale.

Le idee comunque finora non sono mancate ma non mettono d’accordo i Musei Civici che gestiscono la loggia e gli operatori commerciali che ci lavorano sotto.

Museo della storia del commercio

In particolare c’è un progetto che ha già raccolto 4 mila firme che vorrebbe trasformare la loggia in un museo della storia del commercio legata a Rialto, il luogo dove è nata la città, la zona più alta del complesso di isole dove si sono insediati i veneziani e da dove si è sviluppata l’anima oligarchica e dedita ai traffici commerciali che hanno reso la città la Repubblica più potente del Mediterraneo. Accanto alla storia dovrebbe nascere uno spazio dedicato al cibo e alla degustazione, magari una scuola per grandi chef.

L’impressione è che però per il momento non si voglia sposare alcun progetto per lo spazio vuoto da anni ma gestito formalmente dalla Fondazione Musei Civici.

Intanto Maurizio Crovato consigliere comunale della Lista Brugnaro, ha citato come esempio il nome di Umberto Montano come possibile partecipante all’avviso di interesse su Rialto, l’imprenditore lucano che ha già rilanciato il Mercato Centrale di Firenze, è intervenuto poi anche su quelli di Roma e Torino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here