Servizi Cronaca

G20: ecco i varchi invalicabili. Arsenale è blindato

In vista dell'apertura di domani del G20, l'Arsenale è blindato e le forze dell'ordine sono distribuite ovunque nel centro storico di Venezia

L’Arsenale è blindato ed i 1000 agenti inviati da Roma sono ai loro posti, posizionati ai varchi dell’ex cantiere della Serenissima, in vista dell’apertura di domani del G20 dell’economia.

Le forze dell’ordine in postazione per il G20 ed i limiti di transito

In queste ore l’intero centro storico della città di Venezia pullula di agenti e di militari. È anche sorvolato da elicotteri, soprattutto nei pressi di quelli che l’antiterrorismo definisce “obiettivi sensibili”.

Sono sotto controllo anche il bacino ed i canali. I rii a ridosso dell’Arsenale sono off limits per i privati dalla mezzanotte di martedì e continueranno ad essere vietati alla navigazione fino alla mezzanotte dell’11 luglio.

Circolano soltanto i motoscafi della sicurezza. Il Canale della Giudecca è stato diviso in due, riservando un corridoio ai diportisti. È impossibile ormeggiare anche in Riva Sette Martiri fino ai Giardini, dove però strizza l’occhio al vertice lo splendido Veliero Palinuro, la Nave scuola della marina affiancata alla Amerigo Vespucci.

Un pass per i residenti e preoccupazioni

87 veneziani risiedono all’interno dell’area chiusa e per muoversi devono usare il pass. Per gli altri, si tratta di scegliere altri percorsi. Ai 4 varchi, blindati con cancelli e vigilati 24 ore su 24, è assegnato il compito di non far passare manifestanti appiedati. La preoccupazione c’è, dato che il meeting veneziano con i grandi della Terra coincide con il XX anniversario del G8 di Genova.

Inoltre, cresce la rabbia nei confronti delle forze dell’ordine, via via che trapelano i soprusi compiuti sui detenuti nel carcere di Santa Maria Capua Vetere. Si teme l’arrivo di soggetti violenti sia nazionali sia stranieri.

Per il momento, l’unica manifestazione di protesta annunciata si dovrebbe svolgere alle Zattere sabato pomeriggio dagli appartenenti al movimento We Are Tide, la marea che si alza contro il vertice della finanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button