Derubano anziano con la tecnica dell'abbraccio: presa coppia di ladri

Sono bastate poche ore ai Carabinieri della Stazione di Spinea per individuare i responsabili di un furto di orologio rolex avvenuto su via Miranese ai danni di un anziano signore con la ormai consolidata tecnica dell’abbraccio.

Si tratta di una coppia di rumeni 27enni, S.M. la donna e D.G. l’uomo, senza fissa dimora in Italia, resisi responsabili qualche ora prima in Spinea del furto di un rolex ai danni di un anziano 82enne, per fortuna senza conseguenze per quest’ultimo.

La tecnica dell’abbraccio

La tecnica utilizzata è purtroppo quella ormai consolidata. La donna, con una scusa si avvicina all’anziano e, facendo finta di conoscerlo, lo abbraccia, asportandogli l’orologio di valore dal polso. L’uomo complice, attende in auto a breve distanza, per garantire una rapida fuga. Le indagini avviate nell’immediatezza dai Carabinieri avvisati dell’accaduto dalla vittima, hanno consentito di individuare un autoveicolo sospetto in particolare, intestato ad una donna rumena residente a Milano e gravata da precedenti di polizia proprio per furti attuati con la c.d. tecnica dell’abbraccio.

Le indagini

Le immediate attività svolte condivise con l’Arma lombarda nel giro di poco, hanno così consentito ai Carabinieri della zona di Milano di intercettare il veicolo al rientro, identificando la coppia che vi era all’interno, risultata essere quella che aveva compiuto qualche ora prima il reato in questo territorio.

Per i due quindi il deferimento alla Procura della Repubblica di Venezia per concorso in furto aggravato. A carico della donna risultano già, tra l’altro, svariati precedenti specifici con arresti a suo carico effettuati in Francia, Spagna e in Italia.

Le indagini sono in corso per vagliare il ruolo dell’intestataria dell’auto, come detto anche essa gravata da reati specifici , nonché per verificare le responsabilità dei due in ordine a reati simili commessi nella regione Veneto e più in generale sul territorio nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here