Mestre: si scatta un selfie con un telefono rubato, denunciato

Continuano i controlli a Mestre. La Polizia lo ha bloccato in Via Dante grazie ad un’applicazione installata nel cellulare

Continuano i controlli a Mestre; ieri gli uomini del Commissariato insieme ai poliziotti del Reparto Mobile di Padova e del Reparto Prevenzione Crimine, hanno identificato 21 persone, di cui 17 stranieri e controllato 5 locali di via Piave.

Le attività di accertamento hanno portato anche al riconoscimento e alla denuncia per ricettazione di un marocchino di 34 anni. L’uomo ieri sera si trovava in via Dante, intento a scattare dei selfie con un cellulare non suo; poco prima, infatti, una signora aveva denunciato il furto del suo cellulare da parte di uno straniero, che lei riusciva ad identificare, poiché lo stesso stava utilizzando il telefono e si stava facendo delle fotografie, che lei vedeva attraverso un’applicazione di google.

L’uomo, grazie alla visione delle fotografie in tempo reale, veniva individuato, fermato e denunciato a piede libero per ricettazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here