Straziante addio stamane della sorella di Riccardo. Oggi è stata la giornata del commiato ai quattro 22 anni morti nella notte tra sabato e domenica a Jesolo. Tantissima gente si è presentata allo stadio di Musile di Piave per assistere ai funerali di Leonardo Girardi, Eleonora Frasson e Giovanni Mattiuzzo. Ragazzi benvoluti e nel pieno della loro vitalità. Solo Giorgia Diral è sopravvissuta allo schianto.

Il funerale

Al funerale ci sono gli amici di una vita, le famiglie, i colleghi. E poi i giocatori del Venezia, gruppi di tifosi, tanti sindaci e autorità, tra cui il governatore Luca Zaia, rappresentanze dei vigili del fuoco e delle forze dell’ordine. Diversi comuni hanno dichiarato il lutto cittadino, mentre l’outlet di Noventa, dove lavoravano tre dei ragazzi morti, ha posticipato l’orario di apertura e spento la musica. Oggi, per tutti, è il giorno del lutto.

Braccialetto elettronico

Intanto è stato imposto il braccialetto elettronico a Marius Alin Marinica, il romeno 26enne accusato di aver provocato, con le sue manovre spericolate, l’incidente che ha portato alla morte di quattro ragazzi a Jesolo nella notte tra sabato e domenica. Gli inquirenti vogliono scongiurare il pericolo di fuga del ragazzo che si trova ai domiciliari.

Più controlli sulle strade

La strage ha scosso le coscienze e spinto il Questore di Venezia a rivedere il piano del controllo sulle strade durante il periodo estivo e ha annunciato il ritorno dei pattuglioni della Movida contro le stragi del sabato sera. Significa che sulle strade ci saranno più uomini non solo della polizia di stato ma locali e poi carabinieri e guardia di finanza in tutta l’aria metropolitana e non solo sul litorale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here