Articoli di Economia e società

Fridays for Future: in 7mila sulla scia di Greta lungo le calli di Venezia

È un altro dei fridays for future: migliaia di giovani si sono radunati per chiedere una svolta nelle politiche ambientali

E’ il giorno della protesta Fridays for Future, anche in Veneto e in tutto il Nordest, dove i cortei degli studenti aderenti al movimento della giovane attivista svedese Greta Thunberg dalle nove di mattina hanno invaso le piazze e le strade, e anche le calli, a Venezia. Un fiume di studenti ha manifestato oggi contro i cambiamenti climatici.

Fridays for Future

Lo slogan è quello del Fridays for future, il grande movimento internazionale ispirato dalla giovane attivista svedese Greta Thunberg, a cui si sono aggiunti striscioni con frasi in lingua veneto per invitare le istituzioni ad occuparsi con urgenza delle questioni climatiche e ambientali. In discussione è il modello di sviluppo che sta consumando le risorse del pianeta ad un ritmo più veloce di quello con cui il pianeta le produce

L’invito a chi governa

L’obiettivo era invitare chi governa a fare di più e il fatto che sia stato lo stesso ministro all’istruzione Lorenzo Fioramonti ad invitare gli studenti a disertare la scuola e i presidi a giustificare le assenze. Per lanciare il messaggio ha sconcertato più di qualcuno incluso il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro. Sembra una manifestato di governo come quelle che si facevano in Russia. I ragazzi fanno bene a chiedere un futuro, ma non ha concluso chiediamo di agire su tutta la vita sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button