Radio Venezia Gossip

Un francobollo per Sandra Mondaini e il suo Raimondo

A dieci anni dalla morte di Sandra Mondaini è stato emesso un francobollo celebrativo: una caricatura che la vede insieme a Raimondo Vianello.

Il decimo anniversario della morte di Sandra Mondaini

Dieci anni fa, il 21 settembre 2010, Sandra Mondaini moriva all’ospedale San Raffaele di Milano dove era ricoverata da circa 10 giorni, aveva 79 anni ed era malata da tempo. Pochi mesi prima (il 15 aprile) era rimasta vedova di Raimondo Vianello, dopo 52 anni di vita insieme, molta passata in tv. Attrice brillante che puntava sulla comicità pura e sulla recitazione, è stata protagonista di un susseguirsi di sketch indimenticabili che hanno segnato la sua carriera: i più famosi insieme al marito, nell’ambito della sit-com Mediaset  Casa Vianello, andata in onda per oltre 19 anni, che ha lanciato il celebre tormentone «Che barba, che noia» nel lettone matrimoniale. Senza il suo consorte ha vestito i panni del clown Sbirulino, apprezzato non solamente dai bambini. 

Debuttò giovanissima, come modella, negli anni ’40 

Nata il primo settembre del 1931, figlia di Giacinto Mondaini, Sandra diventa famosa già da neonata, quando il padre la fa comparire a soli sei mesi in una campagna di sensibilizzazione contro la tubercolosi. Giovanissima, negli anni ’40, aiuta la famiglia lavorando come modella per la rivista “Mani di Fata” e poi per Borsalino, nel 1949 il debutto sul palcoscenico con una parte nella commedia “Ghe pensi mi” di Marcello Marchesi. La svolta nel 1955 quando viene chiamata da Erminio Macario, che due anni prima l’aveva vista in uno dei primi programmi della tv italiana.

Un francobollo celebrativo, insieme al suo Raimondo

Nell’anniversario della scompara dell’attrice, Sandra Mondaini e Raimondo Vianello sono finiti su un francobollo celebrativo, emesso dal Ministero dello Sviluppo Economico, all’interno della serie tematica “le Eccellenze italiane dello spettacolo”. Si tratta di una caricatura firmata dal disegnatore Bruno Prosdomici, per un valore di 1,10 euro, di cui è stata realizzata una tiratura di 400mila esemplari. Disponibile anche una cartella filatelica contenente il francobollo singolo, una quartina di francobolli e una cartolina annullata, al prezzo di 15 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button