Articoli di Economia e società

A Forte Marghera appuntamento con la Festa del Pesce

Dal 21 febbraio al 15 marzo week end a base di pesce della tradizione e cultura della pesca. Eventi, incontri, proposte enogastronomiche

I locali gestiti dalla Cooperativa Controvento a Forte Marghera, Gatto Rosso, Bagolaro e Dispensa del Forte, sono rimasti chiusi per circa un mese a causa dei lavori ai sottoservizi che hanno riguardato in particolare il piazzale di ingresso e il ponte. Ora tutte le attività sono pronte per la riapertura a partire dall’atteso appuntamento con la “Festa del Pesce” che è in programma da venerdì 21 febbraio e proseguirà, concentrata nei weekend, fino al 15 marzo.

Forte Marghera

Un’occasione per vivere gli spazi verdi di Forte Marghera anche in inverno, approfittando dei locali riscaldati e come sempre all’insegna dei piatti della tradizione (e non solo), in un clima di festa e accoglienza a 360°.

“La formula del successo dei progetti Controvento – spiega Alberto Cazzador, presidente della cooperativa- risiede nella nostra ormai riconosciuta capacità di coniugare la qualità della proposta enogastronomica con la sensibilità etica che è alla base di ogni scelta, dai prodotti km zero all’inserimento lavorativo di persone con disabilità o svantaggiate. Tutto questo offrendoci come realtà di animazione di spazi urbani altrimenti condannati al degrado. Da circa 10 anni la Cooperativa Controvento è presente a Forte Marghera e anima questo luogo cittadino con le sue iniziative dal forte valore aggregante”.

Festa del Pesce

La Festa del Pesce avvierà così una nuova stagione di eventi che seguiranno la formula consolidata del menu a tema, differenziato a seconda dei diversi locali, e con delle proposte collaterali di stampo artistico e culturale. Tra questi si segnala l’allestimento della mostra fotografica “La Pesca nel mondo” che raccoglie gli scatti di due fotografi di viaggio, Silvia Pasqual e Giuseppe Tangorra, focalizzati nel narrare la pesca come attività che accomuna tutti i popoli del mondo. L’inaugurazione si terrà giovedì 27 febbraio ore 18 alla presenza dei due fotografi.

E’ in programma invece per sabato 7 marzo un incontro pubblico dedicato alla pesca, alla tutela delle biodiversità della laguna di Venezia e alla riqualificazione ambientale con Corrado Forlani, ex presidente delle Consulta Regionale Emilia Romagna e della Consulta Regionale Veneta. Oggi consigliere comunale a Casier (TV) con deleghe ambientali, ha progettato il centro ittiogenico di Treviso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
X