Articoli di Economia e società

Imprese turistiche: tornano i fondi per gli investimenti

Torna il bando gestito da Vegal, il gruppo di azione locale costituito da tutti i Comuni del Veneto Orientale, dalle associazioni di categoria ed enti privati

Il 2020 porta finanziamenti per gli investimenti nelle imprese turistiche del Veneto Orientale. Dopo l’esaurimento dei fondi messi a bando la scorsa estate, visto il numero delle domande pervenute ed il grande interesse dimostrato dalle imprese del settore, torna il bando “6.4.2”, gestito da Vegal, il gruppo di azione locale costituito da tutti i Comuni del Veneto Orientale, dalle associazioni di categoria ed enti privati, al fine di fungere da Agenzia per lo sviluppo del territorio.

Il bando

“Ricordo che l’ultima edizione del bando, chiuso la scorsa estate, aveva una dotazione di 552.840,83 euro – spiega l’avvocato Alberto Teso, componente della giunta provinciale di Ascom- Confcommercio e, in questa veste, membro del cda di Vegal – in un paio di mesi sono pervenute a Vegal 27 domande, per un totale di 796.006,19 euro di contributi richiesti. Dal momento che le domande avevano superato il plafond disponibile, il cda di Vegal, tramite fondi residui determinatisi in fase di attuazione, è riuscito a finanziare nuovamente il bando”.

I finanziamenti alle imprese turistiche

Si tratta di ulteriori 200mila euro, messi a disposizione delle imprese per effettuare investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività artigiani e turistiche, per ristrutturazione, ampliamento e ammodernamento dei fabbricati, eliminazione delle barriere architettoniche, sistemazione delle aree esterne, acquisto di macchinari ed attrezzature, di programmi informatici, realizzazione di siti internet.

Il finanziamento arriva a dare un contributo fino al 40% a fondo perduto sull’investimento, che deve essere compreso tra i 15mila ed i 120mila euro.

Le richieste

“Ascom-Confcommercio ha ottenuto un grado risultato con l’ultima edizione: delle 27 richieste pervenute, ben 23 sono state istruite dagli uffici Confcommercio di San Donà, Jesolo e Portogruaro – conclude l’avvocato Teso –. Daremo tutto il nostro sostegno alle imprese anche questa volta per riuscire ad intercettare questi importati fondi, essenziali per l’ammodernamento e lo sviluppo delle attività commerciali, in una fase molto delicata come quella che stiamo vivendo”

La pubblicazione sul BUR avverrà ai primi di febbraio 2020, termine dal quale decorreranno 45 giorni per la presentazione delle domande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button