Venice Blue Flag 2019

Il Comune, l’Autorità Portuale, Porti di Venezia e di Chioggia e 38 compagnie di navigazione hanno sottoscritto l’Accordo volontario “Venice Blue Flag 2019”

Alla firma erano presenti l’assessore comunale all’Ambiente, Massimiliano De Martin, il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale, Pino Musolino, i rappresentanti delle compagnie crocieristiche – ai quali è andata una targa nominativa -, il direttore Clia Italia, Francesco Galietti, in rappresentanza delle compagnie crocieristiche e il contrammiraglio della Capitaneria di Porto, Piero Pellizzari.

Con la firma odierna dell’Accordo “Venice Blue Flag 2019”, le compagnie di crociera si sono impegnate a far funzionare i motori principali e ausiliari delle loro navi con combustibile per uso marittimo con tenore di zolfo non superiore allo 0,1 % in massa e questo non solo all’ormeggio, ma anche durante la navigazione e le fasi di manovra all’interno dell’area portuale di Venezia. Stesso impegno anche per i rimorchiatori durante le operazioni legate al transito delle navi.

Le regole da seguire fino al 31 dicembre 2019, volte a individuare misure di mitigazione degli impatti delle attività portuali, riguardano principalmente: la qualità dei carburanti, le norme di gestione delle macchine di bordo e l’attività di vigilanza. Le compagnie di navigazione firmatarie accettano che sia comunicato periodicamente all’Autorità di Sistema portuale di Venezia la conformità dei controlli effettuati dalla Capitaneria di Porto di Venezia, ai fini della pubblicazione sul sito web. L’Autorità di Sistema portuale di Venezia è garante circa la comunicazione dei dati da parte dei soggetti interessati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here