Filippo Viola ci parla dell’alternanza scuola lavoro e quanto serva a dare significato ai contenuti dati e appresi a scuola

Filippo Viola ci parla dell’alternanza scuola lavoro e dell’accordo con Confindustria Venezia, grazie alla quale 137 attività sono state dedicate agli studenti, 98 attività di co progettazione con i docenti, 3 borse di ricerca assegnate, 39 azioni di valutazione dei percorsi di asl realizzate. Progetto finanziato con Fondo Sociale Europeo che ha coinvolto numerosi soggetti. La questione dell’alternanza scuola-lavoro è antica ma è nata dal fatto che l’apprendimento all’interno della scuola non bastava. A scuola serve per dare significato ai contenuti dati e soprattutto nei contesti della vita reale, per migliorare il livello di istruzione e competenze degli italiani.

L’alternanza ha proprio la finalità che la scuola e il mondo del lavoro cooperizzino per costruire ambienti di apprendimento che fertilizzano conoscenze e abilità trasformandole in competenze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here