Fiera dell'Alto Adriatico 2020: tutto quello che c'è da sapere

La Fiera dell’Alto Adriatico si terrà dal 16 al 19 febbraio, al Palaexpomar di Caorle (via Aldo Moro, 21). Orari di apertura: dalle 10 alle 18.30; ultimo giorno dalle 10 alle 17. Inaugurazione alle ore 10 di domenica 16 febbraio alla presenza del governatore del Veneto, Luca Zaia.

Fiera dell’Alto Adriatico 2020

La Fiera dell’Alto Adriatico è organizzata da Venezia Expomar Caorle, Associazione Jesolana Albergatori, comuni di Caorle e Jesolo. Molti i partner, tra questi gli istituzionali Federalberghi, Confcommercio, che saranno parte attiva della Fiera, con molti appuntamenti organizzati durante i quattro giorni.

Inaugurazione

Taglio del nastro alle 10, seguito dall’intervento del presidente del Veneto, Luca Zaia, e del presidente di Expomar Caorle, Raffaele Furlanis, che celebrerà i 50 anni della kermesse fieristica. La Fisar di San Donà e Portogruaro con la confraternita del “Risi e Tochi” proporranno un assaggio della tipica pietanza Veneta.

L’Associazione A.M.I.R.A., sezione di Venezia, in collaborazione con l’istituto Lepido Rocco di Caorle presenteranno le “crepes flambate” con la grappa Nonino.

O.P. Bivalvia Veneto offrirà le vongole di Caorle e l’associazione Cozza Mitilla proporrà assaggi della Cozza di Pellestrina premiata dalla rivista statunitense Forbes ed entrata nella lista dei 100 migliori prodotti di tutto il paese.

La pasticceria Gusso di Caorle presenterà agli ospiti il nuovo dolce “La caorlotta.

Il Maestro gelatiere Renzo Ongaro, fondatore dell’ Associazione “I Maestri della Gelateria Italiana” sarà presente con il suo gelato d’eccellenza.

Novità ed Eventi

Per rispondere alle molte richieste da parte di imprenditori desiderosi di essere presenti a questa importante edizione, è stato aggiunto un padiglione di 1.200 mq (che va ad aggiungersi ai 5mila mq esistenti), allestito all’esterno della struttura del Palaexpomar. Proprio in questo spazio (che ospiterà gli show cooking)è stato ricavato il nuovo ingresso.

La Fiera compie 50 anni. Nata come “Settimana Acquisti dell’Albergatore, grazie alla volontà di un gruppo di albergatori, e avviata all’hotel Nettuno. Per celebrare questa ricorrenza, una suggestiva mostra fotografica allestita all’interno del Palaexpomar.

Espositori

120 espositori per 350 marchi rappresentati. Settore merceologico: attrezzature, arredamento, tecnologie e forniture, alimentazione bevande e servizi. Rivolta a: hotel, ristoranti, pizzerie, trattorie, bar, enoteche, pasticcerie, gelaterie, agriturismo, stabilimenti balneari, campeggi, pubblici esercizi.

Scuole

Si rinnova la collaborazione con il mondo della scuola, tema molto caro alla Fiera dell’Alto Adriatico. In particolare forte l’intesa con la scuola alberghiera “Lepido Rocco” di Caorle.  Una presenza attiva, per quella che rappresenta un’altra delle eccellenze (in questo caso scolastiche) della città.

Fisar in Rosa

Fisar (Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori) propone alla Fiera dell’Alto Adriatico un incontro dal titolo: “Spumanti Metodo Classico: 6 interpretazioni di vignaiole veneto-friulane”. L’evento ha lo scopo di mettere in risalto il mondo del vino da parte delle donne e verrà proposta una tavola rotonda di sei produttrici che racconteranno la loro esperienza nel vino.

Show Cooking

Molti i momenti dedicati alla cucina e alla cultura della ristorazione. Da ricordare: domenica 16, alle ore 16, lo chef Stefano Aldreghetti offrirà un interessante momento di show cooking dal titolo “Caorle in un finger”, itinerario di cucina con i prodotti del territorio da guardare ed assaggiare. Evento organizzato dall’Associazione Cuochi Venezia.

Il ristorante Venissa, Stella Michelin della laguna di Venezia, propone l’esperienza della cucina gourmet; ore 15.15 di domenica 16.

Dimostrazione di show cooking a cura dello cherf Francesco Brutto, premiato dall’Espresso come migliore chef dell’anno nel 2017.

Lunedì 17, alle ore 14, “La cucina gourmet incontra la pizza”, organizzato dall’Ente Bilaterale del Turismo della provincia di Venezia. Relatori gli chef Bertuzzo e Scaggiante.

Pizza protagonista

Altro momento interessante sarà, per tutta la giornata di lunedì, la presenza della Scuola italiana pizzaioli che presenta: “La pizza di mare”, tappa del primo campionato pizzaioli d’Italia, con la presenza del Master Istruttore Graziano Bertuzzo (della scuola pizzaioli di Caorle), che poi sarà protagonista della dimostrazione di pizza a quattro mani.

Caorle guarda al futuro

Due gli appuntamenti significativi voluti per guardare al futuro prossimo della città. Martedì 18, alle 16.30, nella Sala Azzurra, assemblea elettiva Federalberghi Caorle.

Mercoledì 19, alle ore 14, il Consorzio di promozione turistica Caorle e Venezia Orientale presenta “Caorle oltre”. Prima tavola rotonda tra operatori su un progetto di cooperazione turistico ricettiva, che prenderà, per l’appunto, il nome di “Caorle oltre”. L’obiettivo è quello di fare conoscere e valorizzare le attività e le esperienze del nostro entroterra, così ricco di storia, cultura e prodotti locali d’eccellenza, a cui i nostri ospiti guardano con interesse e curiosità.

Appuntamenti

In quattro giorni di Fiera dell’Alto Adriatico, sono 48 gli appuntamenti, per un totale di una settantina di ore, tra convegni, seminari, show cooking e dimostrazioni varie.

2 Commenti

  1. […] Una albergatrice madrina dell’inaugurazione della Fiera dell’Alto Adriatico. Al taglio del nastro dell’edizione numero 50 della Fiera dell’Alto Adriatico di Caorle, fissato per le ore 10 di domenica 16 febbraio, con il governatore del Veneto, Luca Zaia, e le varie autorità, ci sarà Silvia Visentin, albergatrice di Jesolo, come madrina dell’evento. Fiera dell’Alto Adriatico 2020: tutto quello che c’è da sapere […]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here