Articoli di Economia e società

Ferragosto da tutto esaurito a Jesolo: i dati dell’Aja

Alberto Maschio, presidente dell'Associazione Jesolana Albergatori invita alla cautela: "dati che ci aiuteranno a contenere la perdita stagionale al 45%"

Luglio aveva dato le prime indicazioni, Ferragosto le sta confermando: Jesolo sta ottenendo dei buoni risultati in fatto di occupazione alberghiera in questa parte centrale dell’estate. Con un elemento in più che non va trascurato: per la prima volta la percentuale degli stranieri ha superato quella degli italiani. Anche se il presidente dell’Associazione Jesolana Albergatori, Alberto Maschio, invita a non lasciarsi trasportare da facili entusiasmi.

“Sta andando un po’ meglio di quanto si poteva prevedere fino a due mesi fa. Contavamo in un ritorno del turista per i mesi di luglio ed agosto ed i dati di questi giorni ce lo stanno confermando; Jesolo rimane una meta tra le più ambite a livello internazionale, più forte anche delle polemiche. Non dimentichiamoci, però, di quello che è stato maggio e giugno (unitamente al periodo Pasquale completamente andato a vuoto) e dell’incognita settembre: per cui, i dati di questi due mesi, con i picchi di agosto, ci aiuteranno ad arrivare a quel 50% di perdita che avevamo in qualche modo previsto; un calo che, per quanto riguarda la nostra categoria, potrebbe essere leggermente inferiore, arrivando al 45%”. LEGGI ANCHE: Jesolo, allarme degli albergatori: manca personale

I dati di Ferragosto

Secondo quanto evidenziato dal sistema di rilevazione H-Benchmark, l’occupazione della prima settimana di agosto è stata di circa l’80%, con picchi del 92% nel fine settimana, con una presenza di stranieri che ha superato il 50% (13,1% Germania, 12,4% Austria, 10,8% Svizzera), punte di occupazione di quasi il 65%.

L’occupazione alberghiera per questa settimana di Ferragosto, iniziata con picchi del 96%, si attesta, ad oggi, al 90% di media; per la prossima settimana abbiamo una previsione di occupazione media dell’80%: considerata, però, la tendenza di questa estate alla prenotazione sotto data, è plausibile immaginare come, per diverse strutture alberghiere si arriverà a toccare il quasi tutto esaurito. Buone indicazioni stanno arrivando anche per l’ultima settimana di agosto che, ad oggi, fa registrare già il 60% di occupazione media.

Rimane sempre una incognita il mese di settembre: incide non solo il meteo, ma anche la possibilità, per italiani e stranieri, di utilizzare questo periodo per un’altra finestra di vacanze. Da ricordare che a Jesolo sono aperti circa 330 alberghi sugli oltre 360 attivi in città.

Il sistema H-Benchmark

Questo sistema di rilevazione e monitoraggio – commenta il presidente Aja, Maschio – si sta dimostrando uno strumento estremamente utile per una gestione aziendale efficiente, soprattutto in un periodo come questo, che vede i turisti prenotare sempre più sotto data, comprimendo i tempi di programmazione delle nostre attività e riducendo i tempi di reazione alle variabili di mercato. E’ un sistema, insomma, estremamente performante ed efficace, sul quale tutti dovremmo continuare ad investire al fine di migliorare ulteriormente le nostre performance aziendali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button