Servizi Economia e società

Farmer’s Market: il mercato a KM 0 alla Bissuola contro il degrado

La città di Mestre e il degrado che il lungo periodo di lockdown ha peggiorato fornendo spazi a chi agisce nell'illegalità e la giunta comunale che risponde con l'apertura di un mercato a chilometro zero nel parco della Bissuola immerso in un quartiere grande come una città di medie dimensioni

Sarà il Parco “Albanese” alla Bissuola, a Mestre, ad ospitare uno dei nuovi mercati agricoli di vendita diretta istituiti sul territorio comunale. Il farmer’s market sarà operativo da sabato 15 gennaio, nel piazzale vicino al centro civico del parco. Vedrà attivi i produttori del territorio, ogni sabato dalle 8 alle 12.30.

Farmer’s market

L’apertura del farmer’s market di Parco “Albanese” arriva dopo l’adozione, in Consiglio comunale, della delibera che istituisce i mercati agricoli di vendita diretta, che sono previsti, oltre che a Mestre, anche a Chirignago, Lido e Venezia Santa Marta. Il Consiglio ha già approvato anche il relativo Regolamento dei mercati agricoli di vendita diretta.

Il commento dell’assessore Costalonga

“Per prima cosa – ha detto Costalonga – ringrazio le associazioni di categoria e gli operatori che hanno accolto questa iniziativa e hanno collaborato alla sua realizzazione. Un grazie, inoltre, va al presidente Pasqualetto e alla Municipalità. Sostenendo le istanze di prossimità della cittadinanza di Carpenedo, ha concretizzato quella collaborazione istituzionale tra realtà territoriale e Comune, che ci porta oggi a questo risultato”.

“L’apertura del Farmer’s market a parco ‘Albanese’ – ha proseguito Costalonga – si aggiunge al processo di valorizzazione dell’area portato avanti da tempo dalla nostra Amministrazione. Questo mercato settimanale punta a tenere legati i cittadini al territorio. Vuole perseguire una economia circolare che consente alla filiera di portare direttamente la produzione di qualità sui banchi della vendita al dettaglio. Mette in luce le tipicità e crea un argine importante per un comparto spesso penalizzato dalla grande distribuzione. Inoltre, abbiamo già in programma, insieme alle aziende, di realizzare iniziative come le fattorie didattiche per coinvolgere ulteriormente bambini e famiglie”.

Parco Albanese

“Il Parco ‘Albanese’ – ha aggiunto Pasqualetto – è un’area molto vasta di una Municipalità che conta circa 90mila abitanti. Grazie al lavoro di riqualificazione fatto in questi anni e al supporto delle associazioni che lo vivono è stato sempre più sottratto alle sacche di illegalità e riconsegnato alla cittadinanza. Il mercato è un ulteriore tassello che viene incontro alle esigenze del territorio, presentate anche ai nostri uffici, che aggiunge servizi e non contrasta con altri mercati cittadini”.

Durante la conferenza è stato illustrato l’iter che ha portato alla nascita del mercato, partito con il supporto di 15 aziende che andranno ad occupare gli stalli. In futuro si potrà arrivare a 20 spazi commerciali. Al nuovo farmer’s market, è stato sottolineato, si potranno vendere sia prodotti ortofrutticoli freschi che trasformati, carne, pane, pasta e altri alimenti che rispettino il disciplinare contenuto nel regolamento, volto a tutelare la genuinità e la territorialità.

Soddisfazione è stata espressa anche dai diversi rappresentanti delle categorie intervenute. Hanno messo in luce la collaborazione tra le istituzioni e gli operatori per la realizzazione del Mercato del Parco “Albanese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button