Articoli di Cronaca

Farmacia di Cavarzere: identificato il rapinatore, era strozzato dai debiti

Ha un'identità il responsabile della rapina di mercoledì: è un operaio 38enne residente in provincia di Rovigo che ha ammesso il fatto

I Carabinieri del Comando Stazione di Cavarzere e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Chioggia Sottomarina (VE), in poche ore hanno individuato il responsabile della rapina commessa verso le ore 12.00 di ieri 18 dicembre a danno della farmacia di Cavarzere “San Pietro”. Il rapinatore, munito di guanti, completamente travisato ed armato di un coltello a serramanico, dopo essersi impossessato dell’incasso di circa 800 euro e del telefono cellulare della direttrice, si dileguava a piedi.

Rapina alla farmacia di Cavarzere

Le serrate indagini, portavano in poche ore all’individuazione del responsabile, un operaio 38enne residente in provincia di Rovigo, che verso le ore 20.00 successive veniva bloccato nei pressi della propria abitazione. A bordo dell’auto in suo uso, con la quale si era poi allontanato dal luogo della rapina dopo il primo tratto percorso a piedi, veniva rinvenuto il coltello a serramanico e gli indumenti usati per il travisamento. Il cellulare della vittima, invece, sottratto al fine di impedirle di dare subito l’allarme alle Forze dell’Ordine, veniva rinvenuto lungo al SS Romea in località Rosolina (RO), luogo ove era stato gettato dal rapinatore durante la fuga. Il denaro non veniva recuperato, perché già usato per l’estinzione di un debito.

L’indagato

L’indagato, dopo l’interrogatorio disposto dal P.M. dottoressa Patrizia Ciccarese, nel quale ammetteva l’addebito, è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Venezia per i reati di rapina aggravata e porto illegale di coltello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
X