Radio Venezia Musica

Falstaff apre la stagione lirica della Fenice

Sarà Falstaff di Giuseppe Verdi in collaborazione con Arrigo Boito, e diretto da Myung-Whun Chung ad aprire la Stagione Lirica della Fenice.

Sarà Falstaff di Giuseppe Verdi ad aprire la Stagione Lirica 2022-2023 della Fondazione Teatro La Fenice di Venezia.

L’ultimo capolavoro del maestro di Busseto, in collaborazione con Arrigo Boito, sarà diretto dalla bacchetta di Myung-Whun Chung. La regia è di Adrian Noble, regista britannico acclamato interprete dell’opera shakespeariana; nel suo team lo scenografo Dick Bird, la costumista Clancy e i light designer Jean Kalman e Fabio Barettin.

Falstaff: i protagonisti

Gli attori sono invece Nicola Alaimo, Renée Barbera, Selene Zanetti, Vladimir Stoyanov, con Sara Mingardo e Veronica Simeoni. Falstaff sarà in scena alla Fenice il 18, 20, 22, 24 e 26 novembre. La prima di venerdì 18 novembre sarà trasmessa in diretta radiofonica su Rai Radio3.

In concomitanza con l’inaugurazione della Stagione Lirica, l’opera in marmo di Carrara di Lorenzo Quinn intitolata “Phoenix” sarà esposta nel foyer del Teatro La Fenice e resterà visibile al pubblico e ai visitatori del Teatro fino al 28 novembre.

L’ambientazione innovativa di Noble

“Ho ambientato la commedia nel periodo di Shakespeare, nel sedicesimo secolo, con costumi e scene di quell’epoca. Ho fatto questa scelta perché l’epoca di Shakespeare è un ponte tra l’antico mondo cattolico romano e quello dei puritani che avrebbero cambiato completamente il Paese.

Shakespeare è un ponte in mezzo a due epoche diverse così come lo è Falstaff, un’opera nella quale confluiscono da una parte suggestioni primitive, medievali, dall’altra alcuni degli elementi della cultura dei puritani, il cui prototipo è rappresentato perfettamente da Ford che con i suoi soldi e i suoi beni vuole controllare sua moglie e anche il futuro matrimoniale di sua figlia. Questa similitudine mi fa pensare di aver fatto la scelta registica più corretta”. Così ha affermato lo stesso regista Noble.

Lo spettacolo, dotato di sopratitoli in italiano e in inglese, è stato organizzato con il contributo della Camera di Commercio Venezia e Rovigo e con il sostegno del Freudenskreis des Teatro La Fenice e lo sponsor Intesa Sanpaolo.

Leggi anche: Phoenix di Lorenzo Quinn alla Fenice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock