Articoli di Cultura e Spettacolo

Fabbrica della Scienza Revolution: oltre 2000 ingressi a Santo Stefano

Apprezzata dalle famiglie al 1° piano la futuristica digital room con 10 esperienze virtuali, 2 ore medie di permanenza per genitori e figli. per provare i numerosi esperimenti delle 6 sale show che approfondiscono: fisica, tornado, terremoto, fabbrica di tesla, astronave e laser

Oltre 2000 visitatori nel primo giorno di apertura al Lido di Jesolo della nuova mostra “La Fabbrica della Scienza Revolution”, www.lafabbricadellascienza.it, l’evento scientifico e didattico completamente rinnovato nei contenuti e allestito su 1200 mq espositivi dello Spazio Aquileia, nei pressi di piazza Brescia, da Aquarium & Tropicarium di Monica Montellato in collaborazione con Pleiadi e Webn’go. GUARDA IL VIDEO

La Fabbrica della Scienza Revolution

Sulla scorta del successo espositivo della prima edizione nel 2018 coniugando il divertimento alla comprensione della scienza, la mostra natalizia dedicata alle famiglie ed alle scolaresche è stata riaperta oggi a Jesolo più innovativa e interattiva che mai.

“Prenotando on line saltano la fila, ci dispiace per quelli che non sono riusciti ad entrare” spiega l’organizzatrice, Monica Montellato “sono arrivati dal Veneto e dal Friuli Venezia Giulia per la gran parte, ma anche da altre regioni come la Lombardia e il Trentino Alto Adige. Si tratta di una mostra che stimola molto l’azione e il coinvolgimento di grandi e piccini con un tempo medio di 2 ore per visitarla facendoli diventare protagonisti di tanti esperimenti scientifici. Apprezzato il rivoluzionario percorso espositivo in sei sezioni al piano terra per circa 1000 mq e l’innovativa digital room al piano superiore da 200 mq con un enorme display touch su parete digitale e ben 10 esperienze virtuali”.

Fisica

La prima sala è dedicata alla Fisica ed ai suoi grandi scienziati come Galileo Galilei, Isaac Newton, Daniel Bernoulli, Giovanni Keplero con le loro invenzioni ed esperimenti interattivi come il Paradosso di Galileo, dischi di inerzia, biglie di Newton, pendolo danzante, carrucole, specchio magico, praxinoscopio.

Forze della Natura

Nella seconda sala i visitatori sono entrati in contatto con le Forze della Natura sperimentando la macchina della nebbia, vortici d’aria che fanno volare oggetti, il Triangolo delle Bermuda, le turbolenze, la proiezione della Terra nella rappresentazione dalla sua origine (Pangea) alle sue evoluzioni, la macchina interattiva che riproduce l’orogenesi che è la nascita di montagne e vulcani. Calca nelle principali attrazioni dell’area sulle forze della natura: la sala del Tornado e la stanza del Terremoto, che hanno fatto provare ai visitatori con un’esperienza dal vero la violenza catastrofica di questi fenomeni naturali.

Elettromagnetismo

Nella terza sala sull’Elettromagnetismo si è alzato ulteriormente il coinvolgimento vivendo l’esperimento di diventare conduttori elettrici chiudendo col proprio corpo circuiti elettrici, misurando il livello della conduzione elettrica umana, prendendo la scossa, creando una scossa, accendendo magicamente delle lampade. Da lasciare senza fiato infine i vari electric show: la Sfera al Plasma gigante, il Generatore di Van der Graaf e la Bobina di Tesla che genera fulmini artificiali lunghi circa 3 metri con scariche elettriche da circa 1,5 milioni di volt.

Spazio

Successo anche per la sezione dedicata allo Spazio ambientata all’interno di una navicella spaziale dove da un particolare oblò si può vedere il pianeta Terra, ma anche esplorare la Luna, e immedesimarsi negli esperimenti interattivi su: buchi neri, gravità, bilancia gravitazionale, Luna in 3D. Il tutto prima di approdar alla sezione dei Giochi di luce con Laser a muro, luce polarizzata, prismi, luci colorate. Apprezzata da genitori e docenti la sezione sulla salvaguardia dell’ambiente con informazioni sui danni da inquinamento e l’invito ad utilizzare energia rinnovabile ed al riciclo.

Le scuole

“La Fabbrica della Scienza vuole trasmettere energia ed emozione, vogliamo che tutti abbiano la possibilità di imparare divertendosi” spiega ancora l’organizzatrice Monica Montellato “la sua proposta didattica, già scelta da 3000 studenti di 150 scuole, è rivolta ad alunni che affrontano programmi scolastici dalla scuola materna alla scuola secondaria superiore. Le famiglie composte da 2 adulti e 1-2 bambini potranno invece godere della promozione di Natale dal 26 dicembre al 6 gennaio, con l’ingresso gratuito a un bimbo per famiglia”. Possibile anche il biglietto combinato con il vicino Tropicarium Park con 400 specie animali e 5000 esemplari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button