Radio Venezia Musica

Eurovision 2022: Blanco e Mahmood costretti a modificare “Brividi”

I vincitori della settantaduesima edizione del Festival di Sanremo devono riadattare "Brividi" per poter partecipare all'Eurovision Song Contest

Per poter partecipare all’Eurovision Song Contest, i vincitori della più recente edizione di Sanremo devono ridurre di ben 29 secondi il brano che li ha condotti alla vittoria.

Problema tecnico per l’Eurovision

Un imprevisto non insolito se si ripensa alla versione censurata e ridotta di “Zitti e buoni” che i Maneskin hanno portato in gara all’Eurovision Song Contest 2021. Il gruppo musicale rock italiano ha, infatti, ridotto il brano di 15 secondi, oltre ad aver eliminato ogni parolaccia.

Ogni brano in gara non può superare i 3 minuti di durata. Ecco la regola imposta nel 1957 quando Nunzio Gallo si presentò con un brano della durata di ben 5 minuti.

I due cantanti che rappresenteranno l’Italia all’Eurovision Song Contest, che quest’anno si terrà a Torino, hanno affermato in una recente intervista, rilasciata a Radio Italia, che Michelangelo sta già lavorando per rendere il brano consono alle regole imposte.

Michelangelo sta cercando di fare l’impossibile per tagliare 30 secondi, per stare nei 3 minuti del regolamento dell’Eurovision.

Una versione inedita e ridotta che sarà bellissima lo stesso” ha affermato Mahmood. Nelle prossime settimane verrà resa disponibile la nuova versione del brano creata per il festival europeo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button