Articoli di Economia e società

Esodo estate 2021: le novità messa in campo da CAV

Traffico quasi normalizzato. È pronto il piano per l'esodo estivo 2021, si punta alla promozione della sicurezza e dell'informazione agli utenti

Il Piano di CAV per l’esodo di quest’estate 2021: organico potenziato e procedure d’emergenza per gestire gli spostamenti, dati in tempo reale per partenze sicure, caffè gratis di notte nel weekend

Sicurezza, infomobilità e rapidità d’intervento

Flussi di traffico ad un passo dalla normalizzazione. Il Paese riprende a correre. Per il periodo clou dell’estate Concessioni Autostradali Venete propone un Piano per l’esodo improntato alla promozione della sicurezza e dell’informazione all’utenza. L’obiettivo, nell’impossibilità di prevedere tempi e modi degli spostamenti di questa ripartenza, è gestire al meglio, secondo procedure collaudate, sia la mole attesa di spostamenti che eventuali criticità dovute a traffico intenso ed eventi imprevisti lungo la rete.

I principi che ispirano il “Piano per l’esodo estivo 2021” sono la sicurezza dei viaggiatori e la fluidità della circolazione. Per garantirli, Concessioni Autostradali Venete ha previsto il potenziamento dell’organico in servizio e una serie di attività utili a garantire la scorrevolezza del traffico, l’informazione tempestiva all’utenza e la risoluzione rapida delle emergenze.

Esodo, traffico quasi normalizzato

I volumi di traffico relativi al primo semestre 2021 mostrano, in riferimento agli spostamenti, una ripresa in atto già da tempo. Rispetto allo stesso periodo del 2019, quindi pre-Covid, i transiti complessivi hanno segnato a giugno 2021 (dato provvisorio) un calo intorno al -3,5%: nell’arco del semestre. La ripresa più decisa si è avuta da aprile in poi, tuttavia con importanti differenze tra il traffico leggero e quello pesante, che ricalca grossomodo i provvedimenti di allentamento delle restrizioni al movimento di merci e persone.

Mentre, infatti, il traffico leggero non è ancora tornato ai livelli pre-pandemia, con una differenza del -6,64%. Quello pesante ha addirittura superato i volumi registrati nel 2019. L’incrocio delle due curve è avvenuto già a febbraio, per poi variare intorno agli stessi livelli e assestandosi, lo scorso mese di giugno, in un +7,44%.

Interessante l’analisi delle medie giornaliere di transiti sulle tratte CAV. In ripresa da inizio anno, gli spostamenti hanno subito uno stop, soprattutto nei giorni festivi, in corrispondenza dell’istituzione della zona rossa in Veneto prima di Pasqua. Si sono poi ripresi anche nei weekend, fino a portarsi, negli ultimi due mesi, a pochi punti percentuali dai dati registrati nel 2019. In pratica, in questi primi 6 mesi del 2021, nei giorni feriali non si è verificato il crollo registrato nel 2020, in conseguenza delle attività lavorative rimaste aperte.

Un ultimo dato riguarda i movimenti di stazione, ovvero le entrate e uscite dai caselli sull’intera tratta, suddivisi tra orari notturni e diurni. Si nota come, nel corso di questa prima parte dell’anno, una decisa ripresa sia avvenuta in corrispondenza dell’abolizione del coprifuoco notturno avvenuta nel mese di giugno.

Personale e operatività

Nelle giornate di esodo, personale di ditte incaricate sarà presente in corrispondenza delle intersezioni A4/A57 e A4/A27 per la predisposizione di eventuali deviazioni nel minor tempo possibile. In caso di particolari eventi che possano creare turbativa al traffico su Passante o Tangenziale di Mestre infatti, la Società potrà decidere di dirottare i flussi sul percorso autostradale alternativo libero, evitando problematiche deviazioni sulla viabilità ordinaria.

Nelle stesse giornate, gli ausiliari della viabilità di Concessioni Autostradali Venete saranno affiancati da personale di imprese qualificate per la segnalazione di eventuali code, fondamentale per la prevenzione degli incidenti. Saranno inoltre presenti presidi fissi con carri attrezzi adibiti al soccorso meccanico, leggero e pesante, che stazioneranno ai caselli di Spinea e Padova Est.

Tutte le 96 porte disponibili nelle 7 stazioni autostradali gestite saranno presidiate nelle giornate in cui è prevista la maggior concentrazione di traffico e sarà garantita l’apertura di tutte le porte di uscita, complessivamente 58, suddivise in 32 casse automatiche, 23 Telepass, 3 Viacard. Verrà inoltre garantita la presenza di personale tecnico per il pronto intervento di ripristino guasti agli impianti di esazione pedaggio e informazione all’utenza.

Nei giorni più critici saranno a disposizione dell’utenza: 4 furgoni attrezzati degli ausiliari della viabilità, automezzi per il soccorso meccanico, un’ambulanza per il soccorso sanitario, due mezzi attrezzati con segnaletica per il servizio code, 122 pannelli a messaggio variabile per l’informazione all’utenza, 144 telecamere per il controllo visivo delle tratte autostradali e della rete di adduzione, 34 webcam accessibili dal sito internet della società.

Tutti i lavori di manutenzione sul Passante e la Tangenziale di Mestre saranno sospesi nei giorni caldi dell’esodo.

Informazioni in tempo reale

L’informazione all’utenza sull’esodo verrà fornita dal Centro Operativo della Società a Mestre, attivo 24 ore su 24, tramite pannelli a messaggio variabile, news via telefono e web, webcam accessibili dal sito internet della società, collegamenti radiofonici con Isoradio. Tutte le informazioni utili sono disponibili in tempo reale sul sito www.cavspa.it e sulla App Infoviaggiando, realizzata dalle società Autovie Venete, CAV e Autostrada Brescia Verona Vicenza Padova e sulla quale è disponibile anche un notiziario vocale di info traffico aggiornato, nelle fasce più critiche della giornata (7-10 e 17-19), ogni mezzora, poi a cadenza oraria.

In caso di incidenti, chiusure, blocchi del traffico, l’aggiornamento sarà costante. Disponibile anche un call-center, che dalle 7 alle 22 risponde al numero verde gratuito 800.996.099 (anche in inglese e tedesco).

I sensori

Inoltre, per favorire partenze il più possibile informate, a fronte anche dell’impossibilità di prevedere gli spostamenti in quest’anno particolare, Concessioni Autostradali Venete ha deciso di potenziare l’informazione all’utenza nelle giornate più delicate. Grazie a sensori posizionati lungo la A4 e i movimenti registrati alla stazione autostradale di Venezia-Mestre sulla A57, la Società comunicherà la situazione del traffico in tempo reale nelle giornate di sabato più attenzionate, ovvero quelle del 24 e 31 luglio e il 7 agosto.

In vista di questi tre fine settimana, tradizionalmente dedicati alle partenze, è previsto: il giovedì l’emissione di un bollettino con le previsioni del traffico e gli orari di stop alla circolazione dei mezzi pesanti; il sabato l’aggiornamento del bollettino sulla situazione in corso, attraverso la comunicazione dei dati di traffico misurati in tempo reale sulla rete durante la giornata.

Le previsioni del traffico di tutta la stagione, giorno per giorno, sono disponibili sul sito web della società, nella sezione Infotraffico, con i tradizionali bollini colorati per identificare possibili situazioni di traffico intenso o critico per entrambe le direzioni.

Emergenze e sicurezza

In caso di necessità sono disponibili 12.000 bottiglie di acqua minerale refrigerata per la distribuzione all’utenza da parte degli ausiliari della viabilità. Sarà inoltre predisposto, grazie alla Croce Rossa di Venezia, un presidio sanitario fisso con ambulanza in corrispondenza dell’area di servizio di Arino Est, sulla A4.

Per favorire, inoltre, una ripresa del traffico il più possibile improntata alla sicurezza, Concessioni Autostradali Venete ripropone quest’anno un’iniziativa di guida sicura. Dal 17 luglio al 15 agosto, tra le ore 0 e le 5 di ogni sabato e domenica, l’offerta di un caffè gratis ai viaggiatori che sceglieranno di effettuare una sosta nelle aree di servizio di Arino Est e Arino Ovest.

L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Ristop, punta a sensibilizzare gli utenti a prevenire colpi di sonno e incidenti stradali, fruendo gratuitamente di una sosta e un caffè e ristabilendo così la necessaria prontezza di riflessi per rimettersi al volante, evitare colpi di sonno e salvare la vita a se stessi e agli altri.

Vacanze coi fiocchi

Sempre in ottica di sicurezza, CAV aderisce anche quest’anno a due importanti campagne di sensibilizzazione. “Vacanze coi fiocchi”, volta a contrastare, attraverso messaggi mirati, il picco di vittime e incidenti stradali che si registra in particolare durante i mesi estivi. L’iniziativa contro l’abbandono promossa riproposta dall’ENPA-Ente Nazionale Protezione Animali, ricorda come abbandonare animali d’affezione costituisca non solo un comportamento deplorevole, ma un reato a tutti gli effetti. L’invito è rivolto in particolare a chi assiste a episodi di maltrattamento e abbandono, testimoniando la presenza di situazioni potenzialmente pericolose lungo le strade delle vacanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button