Servizi Cultura e spettacolo

Esapolis: il museo vivente dedicato agli insetti

Mostre e musei sono usciti indenni dall'ultimo decreto. Dunque meglio approfittarne. Esapolis, il più grande museo italiano dedicato agli insetti mette in campo nuove iniziative rivolte a ragazzi, famiglie e al mondo della scuola.

Esapolis è il primo grande insettario d’Italia ed è il frutto di una proficua collaborazione tra la Provincia di Padova e Butterfly Arc. Realizzato dopo il grande restauro di un importante edificio dei primi del ‘900 che ospitava la più importante stazione bacologica nazionale.

Esapolis, museo  degli insetti

Anche in piena emergenza sanitaria, il museo vivente di Padova, il più grande in Italia dedicato agli insetti, è più attivo che mai.

Fabio Bui, presidente provincia di Padova

A Esapolis manca la presenza delle scuole che affollavano, giornalmente, questa struttura. Ma le difficoltà vanno trasformate in opportunità come per tutti gli latri musei provinciali.

I ragazzi che cominciano lo stage sono il segnale di speranza di questa sinergia, Europa e Veneto. Noi stiamo già progettando il nuovo insettario 2020-21.

 Vincenzo Gottardo, vice presidente provincia di Padova

Qui si concretizza una grande esperienza che stiamo facendo con i giovani. Attualmente sono arrivati due ragazzi tedeschi appena maggiorenni. Ci sarà da fare un lavoro molto importante come la catalogazione del tanto materiale che si trova nel museo.

Enzo Moretto, Direttore Esapolis

Siamo in regola con la normativa, il distanziamento e i vari disinfettanti. Qui si viene in sicurezza massima sperando che continui così anche in futuro.

Grazie alla provincia siamo riusciti a portare diversi progetti sul volontariato europeo. Siamo molto orgogliosi.

In quanto le scuole sono chiuse e non più in grado di gestire gite scolastiche, invitiamo i genitori a portare i figli. Anche per usufruire dei laboratori e degli spazi creativi all’interno del museo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button