Radio Venezia Musica

Eros Ramazzotti, a 25 anni dall’uscita torna “Dove c’è musica”

Sono passati 25 anni dalla pubblicazione di uno degli album simbolo della carriera di Eros Ramazzotti, ovvero “Dove c’è musica”

Sono passati 25 anni dalla pubblicazione di uno degli album simbolo della carriera di Eros Ramazzotti, ovvero “Dove c’è musica”.

Eros Ramazzotti

E non poteva che partire da questo lavoro del cantante romano il percorso di riscoperta e rimasterizzazione del suo catalogo in vinile dei dischi che hanno segnato il percorso di Ramazzotti, facendone uno degli artisti di punta del panorama musicale italiano, nonché uno dei nostri artisti più conosciuti all’estero.

Un percorso denominato Eros21 che prende il via proprio con la pubblicazione di uno degli album iconici del cantante e anche, in generale, della musica leggera italiana.

Perché la ristampa di Dove c’è musica

Come ormai capita da qualche anno a questa parte, l’idea nasce anche per fare di un catalogo oggetto di collezionismo, con l’uscita di edizioni speciali e questa uscita non fa eccezione. L

‘album, infatti, è stato riproposto in una versione in doppio vinile colorato blu completamente inedita in modo tale da diventare un pezzo da collezione. Lo specifica proprio la nota stampa, in cui si evidenzia come “Dove c’è musica” torni in una nuova versione completamente rimasterizzata anche sulle piattaforme digitali.

Il successo di Dove c’è musica

Per capire la portata di quell’album basta fare un passo indietro e andare a vedere quale fu la classifica degli album più venduti di quell’anno. Al primo posto c’era proprio “Dove c’è musica” che vendette un milione e mezzo di copie in Italia e oltre 9 milioni in tutto il mondo rimanendo in testa alla classifica per 16 settimane consecutiva.

Anche grazie a una tracklist che vedeva “Dove c’è musica”, “Stella gemella”, “Più bella cosa” – successo internazionale e premiato nel 1997 agli MTV Europe Gold Awards -, “L’aurora”, dedicata alla figlia avuta con Michelle Hunziker, “Lettera al futuro”, “Io amerò”, “Questo immenso show”, “Quasi amore”, “Yo sin ti”, “Lei però”, “L’uragano Meri” e “Buona vita”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button