Articoli Sportivi

Equitazione e coronavirus: gare a porte chiuse in Veneto

Coronavirus, gare nipponiche a 'porte chiuse', il Cavallo non trasmette il coronavirus. Nessuna paura.

Niente panico, problemi affrontati con pacatezza e razionalità: è questo il messaggio che la Presidente di FISE Veneto, Clara Campese, vuole trasmettere per gli appassionati dell’equitazione in momenti in cui altri sport come il calcio, è concesso un pizzico di ironia, nel ‘pallone’.

Gare di equitazione

Domenica scorsa a Sommacampagna (VR), presso lo Sporting Club Paradiso si è svolta una gara ‘a porte chiuse’, e altrettanto verrà fatto domenica prossima al CEV di Mogliano Veneto (TV) in ottemperanza alle disposizioni ministeriali.

“Il nostro sport” precisa Campese “ ha delle peculiarità rispetto agli altri: non c’è contatto e si svolge in spazi molto grandi. Inoltre è bene ricordare che, così come per il cane, non c’è zoonosi fra cavallo e uomo. Ossia il Cavallo, come anche nei documenti dell’Istituto Superiore di Sanità  non può trasmettere il Coronavirus all’essere umano. L’attività nei circoli di conseguenza prosegue con la massima serenità, anche perché le lezioni sono comunque sempre in spazi ampi e con la presenza di poche persone”.

Si invitano pertanto gli appassionati a non disertare le scuole e i Circoli Ippici, ma a proseguire con la massima tranquillità l’attività normalmente svolta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close