Uno dei momenti più memorabili del film “Emilio vedova, dalla parte del naufragio” presente alla 76° mostra del cinema di Venezia, riguarda l’incontro del pittore con Peggy Guggenheim. La collezionista americana arrivò al ristorante all’angelo col nome di Emilio Vedova scritto su un pacchetto di sigarette. Voleva assolutamente conoscerlo.

Emilio vedova, dalla parte del naufragio

È un documentario davvero prezioso questo diretto da Tomaso Pessina, non solo per far luce sulla figura ombrosa e carismatica di vedova ma anche per ripercorrere il clima artistico, politico e culturale nell’italia dal secondo dopoguerra in poi il film documentario raccoglie molti materiali d’archivio inediti, tanti pezzi di un puzzle tenuti insieme dalla voce di Tony Servillo che interpreta alcune “pagine di diario” dello stesso vedova. Dopo la presentazione il 4 settembre al Lido nella sezione Notti.

Proiezione

Veneziane delle Giornate degli Autori,”Emilio vedova, dalla parte del naufragio” sarà proiettato giovedì 5 settembre alle 18.30 al cinema Rossini di Venezia, venerdì 6 settembre sempre alle 18.30 all’IMG Cinemas Candiani di Mestre. Un vero e proprio omaggio in occasione dell centenario della nascita di Vedova, nato il 9 agosto del 19 a venezia

Data la sua natura schiva e solitaria, il padre dell’informale non si concedeva facilmente a microfoni e telecamere dunque la visione di questo documentario renderà felici i tanti estimatori che esitavano ad avvicinare il maestro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here