Domani e venerdì sul litorale veneziano dell’Ulss4 si terranno due esercitazioni di emergenza in spiaggia per sensibilizzare sulle insidie del mare e dimostrativi per quanto concerne la rete dei soccorsi. Protagonisti personale del Suem 118, della Capitaneria di Porto e dei servizi di salvataggio attivi a Bibione e Caorle.

Emergenza in spiaggia a Bibione

L’appuntamento di domani (mercoledì) è fissato sulla spiaggia a Lido del Sole (Bibione) con inizio alle ore 17.00. Qui un bagnante sarà colto da un malore, i bagnini di salvataggio effettueranno il recupero del turista, avvieranno le prima manovre rianimatorie e allerteranno il personale del Suem 118.

Pochi minuti dopo sul posto giungerà la Capitaneria di Porto e l’ambulanza dal punto di primo intervento di Bibione, la quale stabilizzerà il turista  per trasferirlo nella struttura medica adeguata alle cure di cui ha bisogno. Le operazioni di soccorso verranno riprese e trasmesse su un maxischermo affinché i bagnanti possano seguire tutti i dettagli, anche con una descrizione vocale tradotta in inglese e tedesco dal personale della Medicina Turistica dell’Ulss4.

Esercitazione a Caorle

Venerdì 23 agosto si terrà la seconda esercitazione a Caorle, spiaggia di ponente P10, sempre con inizio alle ore 17.00. In questo caso l’esercitazione sarà più articolata in quanto verrà simulato l’infortunio di un bagnante sulla piattaforma in mare. Verrà dunque lanciato l’allarme, interverranno nell’immediato i bagnini della Caorle Spiaggia e contemporaneamente, trattandosi di evento in mare, un’imbarcazione della Guardia Costiera di Caorle.

L’infortunato verrà poi trasportato a riva dai soccorritori e affidato ai personale del Suem 118 che effettuerà una rianimazione cardiopolmonare. Infine il paziente verrà stabilizzato e trasportato in ambulanza. Anche in questo caso, allo scopo di coinvolgere maggiormente i turisti, tutte le operazioni di soccorso verranno riprese e riprodotte su un maxischermo in spiaggia, con la descrizione vocale delle manovre a cura di personale medico e la traduzione in lingua inglese e tedesca del personale della Medicina Turistica dell’Ulss4. Al termine della esercitazione i turisti potranno inoltre assistere a dimostrazioni di massaggio cardiaco presso alcuni gazebo appositamente allestiti in spiaggia.

Saranno presenti a entrambe le esercitazioni il direttore generale dell’Ulss4, Carlo Bramezza, il direttore dell’urgenza-emergenza dell’Ulss4 Fabio Toffoletto, personale della Capitaneria di Porto di Caorle e di Bibione, i sindaci di San Michele al Tagliamento e Caorle.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here