Servizi Politica

Elezioni 2022: L’analisi di Tiziano Graziottin

Il commento di Tiziano Graziottin, che ci propone una sua analisi sulle elezioni 2022

Non solo la Lega, ci sono stati altri sconfitti. L’analisi del giornalista Tiziano Graziottin che parte dai vincitori.

“Vincitori e vinti di queste elezioni da registrare soprattutto in Veneto con Fratelli d’Italia che ha fatto il botto, con una affermazione di persone di alcuni esponenti come Raffaele Speranzon, che dopo tanta trincea, hanno trovato il loro momento di gloria.”

Forza Italia e 5 Stelle alle elezioni

“Da registrare la sorprendente tenuta di Forza Italia con l’immortale Berlusconi, che ha dato un altro segnale importante che a Venezia ha un certo significato visto la presenza degli azzurri nella maggioranza di governo della città. Significativa anche la tenuta del 5 stelle, ovviamente non con i numeri del sud, ma a Venezia hanno dato un segnale di vita che forse non ci si aspettava.”

Terzo Polo alle elezioni

“Non metterei tra i vincitori e nemmeno tra i vinti il Terzo Polo, come del resto ha detto lo stesso Calenda. Bene a macchia di leopardo in Veneto, ma Renzi e Calenda si aspettavano qualcosa in più.”

Lega

“Sul fronte sconfitti in Veneto c’è la Lega, che ha accusato un colpo terribile. A Treviso arrivano segnali di regolamento dei conti con nel mirino Salvini e il trasferimento netto di voti dalla Lega a Fratelli d’Italia, funzionale a questo chiarimento.”

PD

“Il PD in Veneto ha tenuto un po’ meglio di quello nazionale. Secondo me ha pagato nel Veneziano l’accantonamento di esponenti che avevano fatto bene come Ferrazzi e Pellicani. Bene fa, Andrea Martella, a dire che si riparte dall’esempio di Padova e di Verona che possono indicare una strada per quanto riguarda il PD.”

Coraggio Italia

“Infine, la delusione del Coraggio Italia del sindaco Brugnaro, che non ha nascosto la sua amarezza per un risultato da prefisso telefonico. Deve ripartire dal Veneto il sindaco di Venezia, sicuramente non è una che molla anzi, il progetto è all’inizio, la polarizzazione di queste elezioni avrebbe penalizzato i piccoli e così è stato ma il sindaco di Venezia in campo nazionale potrà sicuramente dire la sua.”

Guarda anche: Politiche 2022: Fratelli d’Italia spopola, Lega in crisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button