grammy awards
La conduttrice Alicia Keys, l’ex first lady Michelle Obama e altre protagoniste della 61/ma edizione dei Grammy.

I premi a molte donne – 31, contro i 17 dell’anno scorso – e la musica rap hanno caratterizzato la 61/ma edizione dei Grammy Awards, gli Oscar della musica.

La 61/ma cerimonia dei Grammy Awards, che si è svolta nella notte allo Staples Center di Los Angeles, è stata caratterizzata dai tanti riconoscimenti alle donne e alla musica rap: per la prima volta nella storia il premio per la migliore canzone è stato vinto da un pezzo hip hop, This is America, di Childish GambinoLady Gaga ha portato a casa il grammofono d’oro per la migliore performance (“Shallow”, con Bradley Cooper), Dua Lipa è stata eletta la migliore nuova artista e se Drake ha vinto il titolo per il miglior pezzo rap, Cardi B ha conquistato quello per il miglior album rap.

Sul palco si sono alternati fra gli altri, oltre alla conduttrice della serata Alicia Keys: Post-Malone coi Red Hot Chili Peppers, Jennifer Lopez, Ne-Yo e Saint Vincent, ma anche la ex first lady Michelle Obama. Il momento più commovente della serata è stata la consegna ai due figli di Chris Cornell (il frontman dei Soungarden, morto suicida nel maggio 2017) del premio postumo nella categoria Best Rock Performance per When bad does good. «E’ stato un’icona del rock e un’ottimo padre, uno dei più grandi poeti della sua generazione. Una delle più grandi voci della sua epoca», ha detto uno dei due.

Non è mancato il tradizionale filmato che ricorda gli artisti scomparsi nel corso dell’ultimo anno: dagli anziani Joe JacksonCharles Aznavour e Aretha Franklin, ai giovani Avicii (il DJ svedese che si è tolto l vita a 28 anni) al rapper 26enne Mac Miller, stroncato da un overdose di cocaina, sedativi e alcol. Sul red carpet, invece, sono stati apprezzati i look stravaganti di Katy Perry e Cardi B, ma si è fatta notare anche Heidi Klum.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here