Paolo Bettio ci presenta DiMe, la nuova piattaforma a servizio dei cittadini

Paolo Bettio, amministratore unico di Venis Spa, la società informatica che collabora con il Comune di Venezia, ci presenta un nuovo servizio che l’azienda presenterà tra pochi giorni attraverso una campagna informativa.

Il servizio si chiama DiMe, per il momento è una piattaforma digitale multicanale che fornisce ai cittadini il principale punto di accesso ai servizi pubblici metropolitani, sia in modalità self-service da smartphone, tablet, pc, sia come contact center telefonico. Questo vuol dire che con un unica piattaforma il cittadino potrà essere informato su tutta una serie di servizi, ad esempio bollette, tasse sui rifiuti, vari certificati rilasciati dal comune, crediti residui della carta Venezia e così via.

Per il momento il sistema è digitale, ma si sta lavorando per rendere il servizio disponibile anche attraverso telefono, un passo verso le persone ancora non del tutto abituate agli utilizzi del mondo informatico. Bettio continua spiegando che la piattaforma non sarà solo limitata ai servizi del Comune, quindi informazioni sull’anagrafe o sui certificati comunali, ma sarà estesa anche ai servizi offerti dalle altre società partecipanti, come Veritas o Actv, per avere informazioni anche, ad esempio, sui biglietti residui della carta Venezia o le tasse da pagare sui rifiuti.

La piattaforma ha già vinto più di qualche premio, il più importante consegnato dal presidente del Senato Elisabetta Casellati. Il premio Innovazione in ambito smart communities è stato conferito a Venis per l’idea innovativa di DiMe, che ha permesso all’azienda una rapida evoluzione.
Tutti i veneziani sono curiosi di sapere come andrà e come sarà implementato il servizio, una piattaforma che forse riuscirà a fare la differenza nel creare un rapporto più unito tra cittadino e Comune.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here