Obiettivo Impresa

“Dilettamisu” porta il Made in Veneto nel mondo

Diego Creazzo ci parla del progetto "Dilettamisu" e di come si è avvicinato al circuito Venetex, una "catena di valore con altre aziende"

Stefano Zanella conduce Obiettivo Impresa – Speciale Venetex. Gli ospiti sono Natascia Meggiato, responsabile marketing della Carrozzeria Pesce, Leonardo Villani, responsabile broker di Venetex, Diego Creazzo, amministratore della D&D Srl e del progetto “Dilettamisu”. In questa nuova puntata verrà approfondita, oltre a diversi ambiti e settori dell’economia, la figura del broker come guida per il business.

Si parla spesso di cercare degli ambasciatori che portino le nostre usanze nel mondo. Tra questi, abbiamo Diletta Scandiuzzi, ambasciatrice per quanto riguarda la lirica e l’opera nel mondo, che si è affiancata a questo nuovo ruolo del Made in Italy e del Made in Veneto con il progetto “Dilettamisu”.

Chi è Diletta Scandiuzzi?

“Diletta è trevigiana, abita a Venezia ed è un’artista lirica molto importante e conosciuta. Ultimamente ha sempre avuto la passione per i dolci e, nel momento in cui si muoveva da un teatro all’altro, i colleghi le chiedevano il suo tiramisù – spiega Diego Creazzo -. Questo è famoso per la ricetta della crema che dà un prodotto fluido e leggero che si fa mangiare molto volentieri. Diletta ha saputo sviluppare questa sua passione che sta dando una grandissima soddisfazione a entrambi.”

Lei, come azienda, fa parte del circuito Venetex. Come lo ha conosciuto? Quali sono le sue aspettative?

“La mia professione originaria non comprendeva i dolciumi. Ho avuto modo di conoscere varie aziende dell’agroalimentare e poi ho avuto il primo contatto con Sardex in Sardegna.

Mi è piaciuta subito e mi ha fatto capire che questa modalità di scambio poteva creare valore tra i vari aderenti quindi, quando mi è stata presentata Venetex, ho aderito immediatamente. Scambiamo moltissimo in questo circuito perché si è creata una catena di valore con altre aziende. Queste ci consentono di incassare e pagare tranquillamente in Venetex”.

Ma allora, il tiramisù dove è nato?

“Senz’altro a Treviso, non si discute!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button