Obiettivo Salute

La dieta di Alessandro Zanlorenzi: i grassi che se ne vanno

Alessandro Zanlorenzi - Personal trainer e Preparatore Atletico Sportivo, illustra come bruciare i famosi grassi corporei

La dieta di Alessandro Zanlorenzi: il personal trainer e preparatore atletico sportivo, ospite ad Obiettivo Salute, illustra come bruciare i famosi grassi corporei.

Quali sono i grassi dannosi?

Non tutti i grassi sono pericolosi per il nostro organismo. Oggi però ci focalizziamo su questi ultimi.

Si tratta dei grassi saturi e di quelli trans e sono contenuti nella margarina, nel burro e nel grasso animale come quello di manzo e maiale.

I grassi saturi sono di origine animale e si trovano nei prodotti caseari e in carni come le parti grasse di manzo, maiale e agnello.

Ma anche nella pelle del pollame, nel lardo, negli oli tropicali come l’olio di palma. Assumere i grassi saturi in maniera esagerata fa ingrassare e alza il livello di colesterolo cattivo nel sangue.

Se i grassi saturi sono da limitare il più possibile, i grassi trans sono da evitare. Come quelli presenti, per esempio, nei cibi fritti come le patatine, le ciambelle. Sono contenuti anche nei cibi lavorati come i popcorn da cuocere nei microonde.

Se siete amanti della margarina, controllate almeno che nella confezione sia indicato che non è “idrogenata”.

Il metodo più utile per bruciare i famosi grassi

Il metodo per bruciare i famosi grassi è quello di cercare di assumere meno carboidrati possibili, soprattutto se siamo persone sedentarie. Tenere bassa la glicemia. Questo sposterà il nostro equilibrio energetico verso i grassi. Quindi inizieremo a dimagrire.

Dieta di Alessandro Zanlorenzi

Il dimagrimento più corretto sarebbe quello che rispetta le calorie che ci richiede il nostro metabolismo basale. Tutte le diete dove io vado al di sotto delle calorie che ci indica il nostro metabolismo basale, sono diete che prima o dopo sono destinate a fallire. Il metabolismo basale un corpo che brucia calorie  per le sua attività vitali principali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button