Home Notizie Articoli di Cultura e Spettacolo CineWeekend: da “Croce e delizia” a “La casa di Jack”

CineWeekend: da “Croce e delizia” a “La casa di Jack”

croce e delizia
Il poster di “Croce e delizia”, la commedia italiana con Alessandro Gassmann e Fabrizio Bentivoglio innamorati.

Arrivano nei cinema italiani: “Croce e delizia”, “Domani è un altro giorno”, “Dragon Ball Super: Broly”, “Ancora auguri per la tua morte” e “A casa di Jack”.

Cinema tricolore in primo piano nel prossimo weekend, a cominciare da Croce e delizia, la commedia con Alessandro Gassmann e Fabrizio Bentivoglio, maturi omosessuali che, con l’annuncio del loro amore e della conseguente decisione di sposarsi, gettano nello scompiglio le rispettive famiglie, soprattutto i primogeniti Jasmine Trinca e Filippo Schicchitano, i quali faranno di tutto per mandare all’aria il matrimonio.

Più drammatico, senza rinunciare a momenti divertenti, Domani è un altro giorno di Simone Spada, incentrato sulla lunga e profonda amicizia tra Valerio Mastandrea, ricercatore trasferito in Canada e Marco Giallini, nei panni di un attore condannato da una diagnosi terminale. Un lungo weekend sarà l’occasione per dire addio al compagno di un tempo e trovare una buona sistemazione a Pato, il suo amatissimo bovaro bernese.

L’immancabile film di animazione della settimana è Dragon Ball Super: Broly, primo episodio cinematografico della celebre saga televisiva giapponese, accolto con entusiasmo nel paese d’origine, dove è uscito lo scorso dicembre: nella prima settimana di proiezione ha venduto la cifra record di un milione di biglietti!

Non manca il “film de paura”: Ancora auguri per la tua morte è il sequel di “Auguri per la tua morte”, con protagonista la studentessa Tree Gelbmann che, due anni dopo gli eventi del primo episodio, si sveglia un giorno e si ritrova ancora bloccata nel loop temporale parallelo.

Horror, a suo modo (ispirato alla dantesca Divina commedia), è anche A casa di Jack di Lars Von Trier dedicato a un serial killer – impersonato da Matt Dillonpresentato attraverso cinque diversi e cruenti omicidi. La pellicola, distribuito in due versioni (originale, con sottotitoli e doppiata e censurata), entrambe vietate ai minori di 18 anni, include nel cast, fra gli altri, Bruno Ganz, deceduto nei giorni scorsi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here