Articoli di Economia e società

“Crowdfunding civico di Venezia”: sino al 12 marzo per presentare i progetti

Venerdì 12 marzo, alle ore 12, è il termine per presentare il progetto per l'iniziativa Crowdfunding civico di Venezia. Leggi i dettagli

Le ore 12 di venerdì 12 marzo. Questo il termine massimo fissato per la presentazione dei progetti da inserire nella piattaforma prevista dall’iniziativa “Crowdfunding civico di Venezia”.

Il progetto “Crowdfunding civico di Venezia”

Il Comune è alla ricerca di idee innovative, economicamente sostenibili e che generino inclusione sociale. L’invito è rivolto alle associazioni del Terzo settore, attraverso un apposito avviso, dall’Assessorato alla Coesione sociale. Nell’ambito, appunto, del progetto di Crowdfunding civico, cofinanziato dal Fondo Sociale europeo attraverso il programma operativo Pon Metro, che si inserisce nell’ambito del piano di interventi “La città sicura di sé”.

Le parole di Simone Venturini

“Il piano, nel suo insieme mira al coinvolgimento dei cittadini e del terzo settore cittadino nel rilancio di quartieri. In particolare in quelle zone che realtà che vivono qualche situazione di disagio”.

“Con il progetto di Crowdfunding sociale il Comune si conferma in prima linea per sostenere il mondo del volontariato e per sperimentare sempre nuove e più efficaci forme di collaborazione. L’obiettivo è infatti quello di dotare la città di una piattaforma che permetta alle associazioni di elaborare e presentare progetti utili e innovativi che producano un impatto sociale rilevante e si autosostengano nel tempo”. Evidenzia in una nota l’assessore Simone Venturini.

Verranno selezionati 14 progetti

Attraverso l’Avviso verranno selezionati sino a 14 progetti, della durata massima di 9 mesi e con un tetto di importo fissato a 10.000 euro. Le associazioni prescelte riceveranno una formazione specifica sul Crowdfunding e sulla predisposizione di un‘efficace campagna di raccolta fondi on line.

Le competenze che saranno affinate, grazie al partner del Comune “Fondazione Fenice Onlus”, variano dalla capacità di dare una corretta impostazione all’idea progetto al saper costruire un business plan che garantisca la sostenibilità dello stesso; dal padroneggiare nozioni di marketing per il web al saper utilizzare tecniche per la costruzione di una comunità di utenti; dal saper creare un pitching efficace al saper utilizzare lo storytelling per raccontare il proprio progetto e alla capacità di costruire un disegno di valutazione dell’impatto sociale.

La fine del percorso formativo

Al termine del percorso formativo le organizzazioni potranno avvalersi di un video della propria iniziativa prodotto dal Comune. Che potranno così caricare su “Produzioni Dal Basso”, prima piattaforma italiana di crowdfunding e social innovation, la loro idea progettuale. Chiedendo a tutti i cittadini di contribuire economicamente alla sua realizzazione. Se la raccolta fondi arriverà a coprire almeno il 50% dei costi del progetto, il Comune interverrà coprendo la rimanente quota parte fino ad un massimo di 5.000 euro a progetto.

L’Avviso è scaricabile al link. Per qualsiasi dubbio o richiesta di chiarimenti le organizzazioni possono scrivere all’indirizzo mail ponmetro.crowdfunding@comune.venezia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button