Servizi Cronaca

Covid, contagi in crescita e taxisti sgomenti per la nuova stretta

Aumentano i positivi al Covid, sale anche il numero di morti nelle ultime 24 ore e le terapie intensive hanno accolto un nuovo paziente toccando quota 65. In Friuli Venezia Giulia la zona gialla potrebbe scattare già da lunedì. Ecco cosa sta accadendo nel Veneto

Dopo il Green Pass, arriva un’altra stretta anti contagio e questa volta lo sgomento si diffonde tra i taxisti e i servizi di trasporto a noleggio. Imposto il limite di due passeggeri a viaggio, dalla nuova ordinanza anti Covid, firmata dal Ministro alla Salute Speranza. La vicepresidente della Regione Veneto e Assessore ai Trasporti, Elisa De Berti, ha chiesto un chiarimento facendosi portavoce degli operatori del settore del trasporto non di linea.

“Sono già in ginocchio”. Ha scritto De Berti. “Sono fortemente preoccupati per possibili fraintendimenti per l’applicazione di tali disposizioni. Sembrano essere diverse dalle linee guida vigenti sulla capienza dei mezzi, adottate dallo stesso ministero lo scorso 30 agosto scorso”.

Aggiornamento dai reparti di terapia intensiva

Nei reparti di terapia intensiva, continuano ad essere presenti in prevalenza i non vaccinati, anche se cominciano ad arrivare anziani a cui è stata somministrata la seconda dose 6 mesi fa.

Scoppiato un focolaio di Covid

In una scuola primaria di Mira è scoppiato un focolaio. I 25 positivi trovati, sono asintomatici o hanno lievi sintomi come nausea e raffreddore. Il contagio è partito da un’insegnante positiva e ora 64 persone sono in quarantena per i contatti avuti con i contagiati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button