Servizi Cronaca

Covid: chiusi sei centri estivi e cluster a San Donà di Piave

Due cluster di positivi ai centri estivi di Marghera e Lido di Venezia. C'è preoccupazione a San Donà

Peggiora di ora in ora la situazione del contagio da covid nel veneziano. Oggi sono stati chiusi sei centri estivi e c’è un focolaio nell’ospedale di san Donà di Piave.

Contagi covid nei centri estivi

Si attende a breve l’esito dei 68 tamponi e intanto si sa che sei servizi saranno sospesi. 10 i positivi: 8 bambini e 2 animatori.

A San Donà di Piave c’è preoccupazione per il focolaio di 15 positivi dell’ospedale. Si tratta di 15 pazienti, tutti vaccinati con seconda dose, ma anziani, e già ricoverati per altre patologie. Uno di loro è in rianimazione.

Tornano i virologi allarmisti

Tornano i virologi allarmisti e i virologi ottimisti. Andrea Crisanti prevede l’arrivo di una quarta ondata, guardando i grafici dell’Inghilterra. Nonostante la vaccinazione a tappeto, i casi sono saliti da 40 a 50 mila. Gli fa da contraltare Alberto Zangrillo, il primario di anestesia e rianimazione del San Raffaele di Milano, che ha dichiarato che il virus in questo momento è clinicamente morto, dato che nell’ultima settimana sono arrivati nel suo ospedale 11 contagiati, di cui 8 rimandati a casa e 3 ricoverati per motivi non gravi.

Sulla linea di Crisanti invece è il Direttore Generale dell’OMS, che oggi a Tokyo nel suo intervento alla 138esima sessione del Comitato Olimpico Internazionale, ha dichiarato che i vaccini sono strumenti potenti ed essenziali, ma il mondo non li ha usati bene.

Ci sono ulteriori novità riguardo il Green Pass, che da lunedì verrà rilasciato a chi ha ricevuto 2 dosi di vaccino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button