Articoli di Cronaca

Corrieri rubavano tra i pacchi e li rivendevano: denunciati

Tra gli oggetti ritrovati anche un computer del ministero dello Sviluppo economico pronto per essere spedito all'estero. I due sono stati denunciati

Due corrieri con molta cura sceglievano i pacchi che contenevano oggetti di valore, prediligendo strumentazioni e gadget tecnologici (telefoni cellulari, computer, auricolari, smartwatch) ed invece di consegnarli se ne appropriavano per poi spedire il contenuto all’estero oppure consegnarlo a conoscenti e familiari.

Le indagini

A far partire le indagini una denuncia sporta da una ditta di Verona alla quale erano stati sottratti 15 telefonini spediti a Mestre e mai giunti a destinazione.

Dopo mesi di indagini gli uomini del Commissariato di Marghera sono riusciti ad individuare i due corrieri infedeli, di nazionalità moldava, ed alcuni dei loro familiari e conoscenti ai quali erano stati ceduti i telefonini sottratti.

Le perquisizioni

Le successive perquisizioni presso le abitazioni hanno consentito di ritrovare parte dei telefoni cellulari oggetti di furto nonché un computer portatile del Ministero dello Sviluppo Economico già confezionato per essere spedito all’estero.

I corrieri

I due corrieri sono stati denunciati per furto mentre altre 3 persone loro familiari e conoscenti sono state denunciate per ricettazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
X