Articoli di Cronaca

Corrieri della droga arrestati in A4: avevano 10 chili di cocaina

Arrestati due soggetti colti in possesso di droga dalla Polizia di Stato di Venezia. Le indicazioni inequivocabili dei due investigatori a quattro zampe sono state decisive.

Arrestati due corrieri colti in possesso di droga dalla Polizia di Stato di Venezia. E’ accaduto lungo l’autostrada A4 in direzione Milano dove una pattuglia del Distaccamento Polizia Stradale di San Donà di Piave, insospettita dall’andamento di un’autovettura con targa elvetica, ha deciso di fermarla e procedere ad un controllo.

Corrieri della droga fermati in autostrada

Alle domande dei poliziotti circa i motivi per cui due cittadini italiani fossero a bordo di un’auto con targa estera, sia il conducente che il passeggero non sono riusciti a fornire spiegazioni plausibili ed univoche. Dichiarazioni discordanti anche sulle località di partenza e di destinazione. Inevitabile quindi una verifica più approfondita del mezzo con l’ausilio dei cani antidroga.

Il ritrovamento dei cani antidroga

Il “fiuto” infallibile e le indicazioni inequivocabili dei due investigatori a quattro zampe, Quiri e Derrik è stato decisivo; gli agenti hanno scovato ben 9 nove panetti di droga, per un totale di 10 kg, ben occultati tra il paraurti posteriore ed il parafango posteriore destro dell’autovettura, nascosti dai due corrieri della droga.

La sostanza stupefacente, sottoposta ad analisi chimiche presso il Gabinetto della Polizia Scientifica della Questura di Venezia, è risultata essere cocaina purissima.

I soggetti controllati sono stati posti a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Leggi anche: Giuseppe Bono muore a 78 anni. Ha fatto rinascere la Fincantieri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock