Il Sindaco Luigi Brugnaro risponde

Coronavirus a Venezia, aggiornamento 9 aprile: parla Brugnaro

Coronavirus: rinvio imposte comunali, Buoni Spesa, Polizia locale, Rione Pertini: gli aggiornamenti di giovedì 9 aprile

Coronavirus: Consueta diretta del sindaco Luigi Brugnaro giovedì 9 aprile dalla Smart Control Room del Tronchetto. La trasmissione si è aperta con un messaggio di cordoglio per la scomparsa di Davide Frisoli, dirigente scolastico dei Licei Benedetti Tommaseo e Bruno-Franchetti mancato la scorsa notte a causa del Covid-19.

Messaggio di cordoglio

“Con profonda tristezza questa mattina ho saputo della scomparsa di Davide Frisoli – ha dichiarato il primo cittadino – Questo infimo e invisibile nemico si è portato via un uomo che amava il proprio lavoro e che, da quando, nel gennaio 2019, aveva preso le redini di quei licei, era stato in grado di creare una nuova visione e prospettiva. Ai familiari, ai colleghi, ai docenti e agli alunni porgo le più sincere e sentite condoglianze a nome mio personale e di tutta la città metropolitana di Venezia”. Subito dopo è stato letto un commovente messaggio degli studenti del liceo Bruno Franchetti.

Giunta

Durante la diretta è stato conto delle delibere approvate stamattina dalla Giunta comunale, che si è riunita in videoconferenza in ottemperanza delle prescrizioni anti Covid-19. Approvati atti in materia di bilancio, sicurezza e lavori pubblici. L’assessore al Bilancio, Michele Zuin, ha annunciato ai cittadini la decisione dell’Amministrazione di mettere sul piatto 30 milioni di euro di liquidità del Comune per alleviare le difficoltà di famiglie e imprese.

Queste le misure principali approvate:

  • Tari: posticipato il pagamento della prima e seconda rata al 16 giugno. Un ulteriore mese di proroga rispetto a quanto già deciso nelle scorse settimane. Si considerano regolarmente eseguiti i versamenti della prima rata effettuati entro il 16 giugno

L’assessore ha annunciato anche il mandato dato agli Uffici amministrativi di cercare la possibilità di spostare il pagamento di tutte e tre le rate annuali della Tari a novembre. Una misura rivolta alle categorie che hanno subito disagi per la chiusura delle attività in ottemperanza alle prescrizioni anti Covid-19.

  • Cimp e Cosap: è stato deciso il posticipo dei versamenti al 30 settembre per un’unica soluzione annuale. In alternativa, in caso di rateizzazione, la prima rata è stata fissata al 30 settembre, la seconda al 31 ottobre, la terza al 30 novembre, la quarta al 31 dicembre. E’ stato dato mandato alla Direzione Finanziaria del Comune di elaborare soluzioni per non addebitare i canoni per il periodo di chiusura delle attività per Coronavirus.
  • Imu: è stato dato mandato alla Direzione Finanziaria del Comune di trovare soluzioni per il posticipo dei termini di verdsamento della prima rata in scadenza al 16 giugno.
  • Sono stati sospesi gli avvisi di accertamento, le conciliazioni giudiziarie e le mediazioni tributarie per quanto riguarda Imu, Ici, Cimp, Cosap e Tari per il perioro dall’1 aprile al 31 agosto 2020.
  • Imposta di soggiorno: per quanto riguarda il primo trimestre 2020, il versamento della prima rata scadeva il 15 aprile: è stato posticipato al 30 novembre con l’obbligo di dichiarazione telematica confermato entro aprile.

Rione Pertini

Durante la riunione di Giunta sono stati approvati anche interventi per 300mila euro per il ripristino di alcuni edifici del Rione Pertini di Mestre, quartiere che in questi anni ha visto realizzare progetti per 1,4 milioni di euro. Nei mesi scorsi è stata infatti inaugurata la nuova piazzetta intitolata alla poetessa Alda Merini e sono stati rinnovati il campo da basket e da calcio a 5

Buoni spesa

Sta partendo in queste ore la consegna dei Buoni Spesa rivolti alle famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza Coronavirus. Il sindaco Brugnaro durante la diretta ha mostrato il tagliando che potrà essere consegnato agli esercenti aderenti all’iniziativa, allo stato 46 (la convenzione è disponibile sulla piattaforma DiMe a questo link). Il tagliando, contraddistinto da diverse misure anticontraffazione come per esempio un timbro a secco del Comune e un ologramma, viene consegnato al destinatario (selezionato attraverso una apposita commissione) assieme a una dichiarazione da firmare: quest’ultima rimarrà all’Amministrazione assieme alle matrici. La distribuzione dei tagliandi, resa possibile grazie alla collaborazione di numerose associazioni del territorio, durerà per circa una settimana e ora sta coinvolgendo le prime mille famiglie individuate tra le oltre 3mila domande presentate fino a questo momento.

Polizia Locale

Come ogni giorno, inoltre, sono stati comunicati i risultati dei controlli anti Covid-19 operati dalla Polizia locale il giorno precedente, mercoledì 8 aprile: sono state identificate 130 persone (il totale diventa di 3.920), per 20 cittadini sono scattate sanzioni (in totale da inizio emergenza sono 284). Accertamenti anche su 18 attività commerciali (662 in totale da inizio emergenza).

DiMe

Durante la diretta sono stati resi i noti i dati sulle telefonate che hanno raggiunto il call center 041041 mercoledì 8 aprile: 16 operatori hanno risposto a 822 telefonate e a 418 richieste online.

Bagni pubblici

Il sindaco ha spiegato anche che, in ottemperanza alle norme stabilite per limitare il diffondersi dell’epidemia da COVID-19, anche le aperture dei bagni pubblici di Venezia sono state adeguate: è stato deciso, d’intesa tra Comune di Venezia e Veritas spa, di tenerne aperti alcuni ritenuti strategici perché vicini a luoghi legati ad attività indispensabili per la cittadinanza. Si tratta dei bagni di Piazzale Roma e del diurno San Marco con orari dalle 10 alle 18 e di quello di Rialto Novo con orario 9-17 per garantire un servizio a chi si reca in zona per accedere al Mercato. Saranno aperti in orario di mercato anche quelli in zona pattinodromo del Lido.

Offerte solidali

Continuano le manifestazioni di solidarietà da parte della comunità veneziana in questo difficile periodo causato dall’emergenza Covid-19. Nelle scorse ore il Comune di Venezia ha ricevuto in dono un intero carico di frutta e verdura che è stato destinato, tramite i servizi sociali, all’Emporio solidale Sant’Alvise. Il carico, trasportato direttamente dal donatore Tommaso Scocco, rappresentante di una importante azienda del territorio, è stato consegnato all’interscambio del Tronchetto alla presenza dell’assessore alla Coesione Sociale Simone Venturini.

Emergenza Coronavirus a Venezia

Puoi rivedere la trasmissione “Il Sindaco Risponde” su Televenezia ogni giorno alle ore 20, 23.30 e 8.00 della mattina seguente

Le dirette precedenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close