Servizi Cronaca

Coronavirus nel Veneto Orientale: aumentano a 97 i contagi

Nelle ultime 24 ore i nuovi casi accertati sono 21, quasi tutti sintomatici. Tra essi ci sono varie persone con età inferiore ai 50 anni.

Continua ad aumentare il numero dei contagiati da coronavirus nel Veneto orientale. Nelle ultime 24 ore i nuovi casi accertati sono 21, quasi tutti sintomatici. Tra essi ci sono varie persone con età inferiore ai 50 anni. GUARDA IL SERVIZIO: Ospedale di Jesolo: pronto a breve il “Coronavirus Hospital”

Coronavirus nel Veneto orientale

Questa la distribuzione complessiva per comune residenza dei nuovi casi: 7 a San Donà; 2 a Portogruaro; 2 a Jesolo; 1 a San Michele al Tagliamento; 1 a Musile; 1 a Jesolo; 1 ad Annone Veneto; 1 a Torre di Mosto; 1 a Concordia Sagittaria; 2 Fossalta di Portogruaro; 1 a Noventa di Piave e 1 a Meolo. La maggioranza di questi sono stati ricoverati a Jesolo e qualcuno in altri ospedali del Veneto.

Alla luce degli ultimi dati il numero complessivo di persone positive al Covid-19 nel Veneto orientale sale a 97.

A ieri sera le persone in quarantena nell’ambito territoriale dell’Ulss4 erano circa 1200; sono persone che vengono quotidianamente monitorate degli operatori del Servizio Igiene Pubblica del Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss4.

Aumento dei positivi

Il nuovi importante aumento dei casi positivi al tampone sta aumentando ulteriormente il carico di lavoro per il personale del dipartimento di prevenzione che, oltre al monitoraggio delle persone in quarantena deve provvedere a svolgere le indagini, a risalire e a contattare le persone che sono venute a stretto contatto con i coronavirus positivi, per poi valutare se porli in isolamento fiduciario domiciliare. Coronavirus: arrivano le mascherine made in Veneto

“Un carico di lavoro enorme – spiega il direttore del Dipartimento di Prevenzione, Luigi Nicolardi – a cui il nostro personale sta facendo fronte con grande impegno, grande sacrificio, giorno e notte. Pertanto a loro va il mio ringraziamento”.

Ulss4

L’Azienda sanitaria raccomanda sempre alla popolazione di evitare gli spostamenti dal domicilio se non per motivi di lavoro o di reale necessità, cercando di mantenere la distanza di sicurezza di un metro, raccomanda inoltre di rispettare le più comuni norme igieniche ad iniziare dal frequente lavaggio delle mani. Solo adottando queste accortezze si può cercare in modo efficace di contenere la diffusione del coronavirus, proteggendo se stessi e le rispettive famiglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close