Servizi Salute e benessere

Coronavirus: tamponi nelle case di riposo del veneziano

Anche le case di riposo, con i loro ospiti e con gli operatori, sono entrate nel piano tamponi dell'Ulss 3.

Le case di riposo sono il nuovo fronte, che si è aggiunto a quello degli ospedali e delle abitazioni, in questa battaglia contro il coronavirus. Fortunatamente ci sono buone notizie, perché nel veneziano l’ULSS 3 è a buon punto con la realizzazione dei tamponi negli istituti per gli anziani.

Coronavirus e tamponi

L’azienda sanitaria veneziana Serenissima ha cominciato dalla Casa di Riposo “Vittorio Allegri” di Salzano, dove sono stati sottoposti a tampone tutti gli 86 ospiti, insieme a 25 operatori della struttura. Poi gli operatori sanitari si sono trasferiti nell'”Ipab Casson” di Chioggia dove il tampone di verifica è stato somministrato a 221 persone, 170 ospiti e 51 operatori della struttura.  È, inoltre, in programma il completamento dell’indagine nella Casa di Riposo “Adele Zara” di Mira, dove, dopo la comparsa di un caso, sono stati eseguiti 130 tamponi. A Quarto d’Altino, dove il virus ha ucciso un anziano nella struttura “Anni Azzurri”, i tamponi sono già stati effettuati.

Case di riposo

Nella giornata di domani le verifiche dell’Azienda sanitaria riguarderanno Casa “Nazareth” di Zelarino: dove sono stati accertati due casi di positività. Nei prossimi giorni, infine, gli operatori dell’Ulss 3 Serenissima effettueranno i tamponi alla Casa di Riposo “Residenza della Salute” di Fiesso d’Artico. Vi lasciamo a queste immagini toccanti d Ines che saluta i suoi famigliari grazie alla rete. Andrà tutto bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close