Articoli di Salute e benessere

Coronavirus, screening alle forze dell’ordine del Veneto Orientale

Mobilitato il personale del dipartimento di prevenzione. Due giorni di test rapidi nelle 5 sedi territoriali

Continuano senza sosta gli screening per la ricerca di persone positive al coronavirus.  Parallelamente ai tamponi in corso sui dipendenti dell’Ulss 4 e nelle strutture di accoglienza per disabili, e dopo i rilievi svolti su tutto il personale e gli ospiti delle case di riposo, oggi iniziano gli screening ad ampio raggio per le forze dell’ordine, anch’esse esposte al rischio di infezione. Coinvolti dunque Polizia di Stato, Vigili del Fuoco, Guardia di Finanza, Carabinieri, Capitaneria di Porto e Polizia Locale.

Test rapidi contro il coronavirus

Gli screening consistono nell’esecuzione di test rapidi che vengono svolti mediante una puntura sul polpastrello del dito di una mano e nell’immediato viene rilevata una goccia di sangue. Ad effettuare i test è il personale del dipartimento di prevenzione nei 5 ambulatori territoriali di Igiene Pubblica secondo questo programma.

Oggi pomeriggio (10 aprile) nell’ambulatorio di via Levantina a Jesolo, per i territori comunali di Jesolo, Cavallino-Treporti ed Eraclea.

Domani mattina (sabato 11 aprile) nell’ambulatorio di via Trento a San Donà di Piave per gli ambiti comunali di Meolo, Fossalta, Musile, Noventa, San Donà di Piave, Ceggia e Torre di Mosto; sempre domani mattina anche nell’ambulatorio di via Zappetti a Portogruaro per i territori di San Michele al Tagliamento, Gruaro, Portogruaro, Fossalta di Portogruaro, Teglio Veneto, Concordia Sagittaria, Pramaggiore e Cinto Caomaggiore. Domani pomeriggio nell’ambulatorio Igiene Pubblica in via Papa Giovanni XXIII a San Stino di Livenza per i territori di Annone Veneto e San Stino di Livenza; e sempre domani pomeriggio anche nell’ambulatorio di via Riva dei Bragozzi e Caorle per le forze dell’ordine presenti nell’ambito territoriale di Caorle.

La prossima settimana verranno effettuati i test rapidi al personale dipendente dei Comuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close