Articoli di Cronaca

Coronavirus: festino abusivo a Favaro Veneto interrotto dai Carabinieri

I ragazzi avevano appena acceso il barbecue in attesa dell'arrivo di altre persone, facendosi beffa dei divieti

Nell’ambito della gestione dell’emergenza coronavirus in corso, spicca la posizione di una combriccola di amici di Favaro Veneto che ha pensato di organizzare una festa in giardino con tanto di barbecue e carbonella pronta a prendere fuoco. Ai Carabinieri della locale Stazione non è sfuggita però la situazione, pur non percependosi ancora il classico odore di fumo e di carne alla brace.

Festino  abusivo

I cinque giovani si stanno preparando alla più classica delle grigliate, sono infatti passate da poco le 16 ed il padrone di casa, in attesa dell’arrivo degli altri amici è pronto a dare fuoco ai carboni.

L’arrivo dei Carabinieri interrompe però l’illusione e riporta tutti alla cruda realtà, il gruppo viene identificato e sanzionato, ma si ha la netta percezione che la festa fosse aperta a molte altre persone, poiché i militari notano più di qualche auto che, imboccata la via che porta al condominio e notata la presenza dell’Arma, fa retromarcia per tornare indietro.

Coronavirus

Specifici servizi di intensificazione del controllo del territorio in funzione Covid-19 verranno posti in essere per tutta la settimana, invitando ancora una volta tutta la cittadinanza al rispetto dei divieti e ad un senso civico maggiore, proprio con la finalità di non sperperare il patrimonio di benefici fin qui raggiunto e vanificare gli sforzi di tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close