Per ora l’influenza ha provocato una sola vittima nel Veneto, ma si trattava di quella stagionale e di un soggetto con altre patologie. Non ci sono tracce di pazienti affetti da coronavirus, anche se circa una sessantina di persone sono state sottoposte a tampone a causa di tosse, febbre e difficoltà respiratorie. Provenivano tutte dalla Cina o sono state a contatto con ammalati che potevano diffondere il contagio.

Coronavirus

Tra questi sessanta c’è un ventenne bellunese che ieri è stato ricoverato all’ospedale cittadino San Martino per accertamenti. Alcuni giorni fa era tornato dalla Cina senza presentare alcun sintomo e gli era stato suggerito di restare in casa in isolamento. Senonché a un certo ha cominciato ad accusare febbre e tosse.

Così è scattato il ricovero e il tampone è stato inviato all’Azienda ospedaliera di Padova, scelta dalla Regione come centro veneto di riferimento e anche allo Spallanzani a Roma. E’ scattato l’isolamento anche a Rovigo per 16 studenti al ritorno in italia dalla Cina. Anche per loro il tampone per io momento è negativo.

Influenza stagionale

Intanto nella regione ci stiamo avvicinando al picco dell’influenza stagionale, che ha colpito quasi 233 mila residenti con un incidenza dell’11, 30 per mille inferiore alla media italiana pari a 13, 18 % per mille.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here