Articoli di Cronaca

Polizia Ferroviaria al lavoro sotto Natale: bilancio dei controlli nel Veneto

Ecco i risultati delle operazioni di controllo e di prevenzione svoltesi a bordo dei treni durante le festività natalizie.

3.512 persone identificate, tra cui 1.848 stranieri di cui 2 trovati in posizione irregolare riguardo la presenza sul territorio nazionale. 28 i soggetti denunciati, in quanto ritenuti responsabili di reati legati alla microcriminalità. 6 invece le persone proposte per provvedimenti di Pubblica Sicurezza. Infine, 1 arresto effettuato dagli Agenti della Polizia Ferroviaria in servizio presso la stazione di Treviso, nei confronti di un ventiduenne sudanese trovato in possesso di documenti contraffatti.

Il bilancio della Polizia Ferroviaria

Questi i risultati nelle festività natalizie della Polizia Ferroviaria del Veneto nel periodo compreso tra il 18 dicembre scorso e il 6 gennaio. Il tutto grazie ai 546 servizi di controllo nelle varie stazioni ferroviarie, ai 60 convogli ferroviari scortati ed ai 35 pattugliamenti lungo le linee ferroviarie. Nel corso del periodo di riferimento, si segnala anche l’attenta attività di indagine del personale della squadra di Polizia Giudiziaria compartimentale.

Quest’ultima, monitorando i report delle denunce sporte dai passeggeri e visionando le immagini registrate dalle telecamere installate sulle pensiline dei binari, ha individuato e denunciato un ventottenne albanese resosi responsabile di 5 furti perpetrati nella stesa giornata a bordo di treni Alta Velocità, ai danni di ignari turisti. L’uomo, già colto in flagranza di furto aggravato e tratto in arresto dal personale della Polizia Ferroviaria nella stazione di Padova, il 12 dicembre, è risultato un vero e proprio “specialista” dei furti a bordo treno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button