Controlli dei carabinieri: arrestati 2 pregiudicati

Continua l’attività di controllo messa in atto sul territorio dagli uomini della Compagnia Carabinieri di Mestre con l’effettuazione di servizi “mirati”, ma anche coordinati per orari e aree di intervento e controlli alla circolazione stradale ed anti-spaccio.

Controlli dei carabinieri a Favaro

I militari della Stazione di Favaro Veneto hanno tratto in arresto M.M., 41enne di etnia Rom. Già nota per i numerosi precedenti penali, una serie di episodi di furti e rapine, commessi tra il 2010 ed il 2016 rispettivamente a San Donà di Piave e nella provincia di Pordenone.

I Carabinieri hanno dato corso ad un’ordinanza emessa dal Magistrato di sorveglianza della provincia friulana limitrofa all’estremo est veneziano nei suoi confronti, disponendone la cattura e la traduzione in carcere alla Giudecca, per scontare la pena residua di poco più di un anno.

Intervento a Mira

Intervento simile a Mira, dove le porte del carcere Circondariale di Venezia si aprivano per M. S. Classe 1985, domiciliato in Italia ma originario della Romania, colpito da condanna definitiva per reati di Rapina e Lesioni Personali commessi in Germania nel febbraio 2019.

Il Tribunale tedesco ha emesso un provvedimento di cattura con valenza in tutto il continente, le maglie della Giustizia si sono materializzate con le manette attorno ai suoi polsi, e la successiva traduzione in carcere a Santa Maria Maggiore.

I Carabinieri della Compagnia di Mestre hanno denunciato in stato di libertà due persone, un marocchino classe 1981 per furto. E un uomo domenicano, controllato in centro città, denunciato poiché colpito dal divieto di ritorno nel Comune.

Ben dieci, infine, i giovani sorpresi nell’atto di consumare o detenere modiche quantità di stupefacente, in particolare Hashish e Marijuana, segnalati alla Prefettura quali consumatori.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here