Controlli antidroga nelle scuole di Mirano: studente nei guai - Televenezia

Continuano i controlli antidroga dei Carabinieri nelle scuole del circondario, messa in opera già dall’inizio dell’anno scolastico, per prevenire e reprimere il fenomeno dello spaccio e dell’uso di stupefacenti negli istituti, specificatamente tra i giovanissimi. I controlli, suscitati anche dalle richieste da parte di genitori e dirigenti scolastici, sono orientati all’educazione alla legalità per i ragazzi, ma anche con il fine di prevenire fatti tragici gravi, che hanno coinvolto giovani.

Controlli antidroga

Controlli anche questa settimana quindi, quando i militari dell’Arma della Stazione di Mirano si sono presentati con l’unità Cinofila del Nucleo Carabinieri di Torreglia presso l’Istituto Professionale “G. Costantino ” di via del Murialdo. I Carabinieri con l’aiuto di Corina, un pastore tedesco addestrato alla ricerca di stupefacenti, hanno controllato palmo a palmo androni e aule al fine di ricercare tracce di stupefacente.

Droga a scuola

I controlli eseguiti danno dato esito positivo avendo modo di trovare all’interno di diverse classi dell’Istituto alcune dosi di sostanza stupefacente pronte per essere assunte del tipo marijuana e hashish. L’attività è stata estesa anche all’esterno del perimetro dalla scuola, durante l’intervallo, sorprendendo un minore cedere della sostanza stupefacente ad uno studente del complesso scolastico. Tutti i ragazzi “caduti nella rete” dei controlli sono stati segnalati alle competenti autorità.

Analoghi servizi verranno predisposti a sorpresa anche nei prossimi giorni presso altri istituti scolastici del territorio della Compagnia Carabinieri di Mestre.

Controlli nei bar

Nel mirino dei militari della Stazione Carabinieri di Spinea, coadiuvati anche con l’ausilio del personale “SIO” del IV Battaglione Carabinieri di Mestre, i controlli eseguiti all’interno di esercizi commerciali al fine contrastare il fenomeno del consumo di droga.

All’interno di un bar della centrale via Roma veniva sorpresa la trentaseienne C.A. che alla vista dei militari cercava di disfarsi di un pacchetto di sigarette. Il veloce movimento fatto dalla donna veniva però notato dalla pronta reazione posta in essere dai militari. Una rapida perquisizione sulla donna permetteva di rinvenire una variegata tipologia di piccole dosi di sostanze stupefacente partendo dalla semplice marijuana passando per l’eroina ed arrivando alla cocaina.  La donna è stata deferita all’Autorità Giudiziaria lagunare.

Saranno intensificati anche nei prossimi giorni, i servizi disposti dalla Compagnia Carabinieri di Mestre, nell’ambito di un piano di interventi che proseguirà per aumentare il livello di controllo preventivo nel territorio di competenza e contrastare le situazioni di illegalità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here