Articoli di Economia e società

Contatori con telelettura nelle strutture turistiche di Cavallino Treporti

Saranno 58, per il momento installati in alcuni camping e strutture turistiche, poi anche nelle altre aziende

Parte in questi giorni in via sperimentale, nel territorio comunale di Cavallino- Treporti, la sostituzione dei contatori idrici di 58 grandi utenti che presentano consumi elevati ma stagionali.

Si tratta di utenti con una gestione particolarmente complessa dal punto di vista tecnico e di fatturazione, che sarà facilitata dal momento che i contatori sono in grado di comunicare in via telematica direttamente con Veritas.

I nuovi contatori idrici

Questa nuova modalità di lettura permetterà di avere una rilevazione puntuale dei consumi, quindi di poter emettere fatture calcolate solo sui consumi idrici effettivi e non su acconti stimati in base al consumo medio annuale.

L’utente, quindi, non dovrà più comunicare l’autolettura dei propri consumi e nei periodi di chiusura invernale (quando potrebbero verificarsi perdite idriche, che così potranno essere tempestivamente identificate ed eliminate), potrà tenere monitorati i propri consumi, attraverso l’area riservata all’interno dello Sportello online di Veritas, accessibile previa registrazione dal sito www.gruppoveritas.it.

L’installazione

I primi 26 apparati saranno installati durante il mese di agosto, su impianti che già presentano un misuratore a impulsi predisposto alla telelettura. Per altri 32 sarà necessario sostituire completamente il contatore, quindi l’operazione sarà effettuata alla fine della stagione turistica.

L’obiettivo del progetto è la telerilevazione dei consumi per tutte le utenze del Bacino Laguna di Venezia con consumi idrici superiori ai 3.000 metri cubi e con fatturazione mensile. Se i risultati della sperimentazione saranno ritenuti soddisfacenti, saranno sostituiti tutti i contatori attivi.

Il commento del sindaco

“Questa sperimentazione – dichiara la Sindaca di Cavallino-Treporti, Roberta Nesto – aggiunge flessibilità e attenzione nei confronti degli utenti del nostro territorio, uno dei Comuni litoranei che può fregiarsi della Bandiera blu, sinonimo di mare pulito e sostenibilità ambientale.

In particolare, il nuovo contatore risulterà molto utile per gli utenti con consumi molto fluttuanti o stagionali, così da ridurre al minimo i disagi e le fatturazioni in acconto. In ogni caso, è giusto ricordare che la nostra bolletta idrica resta una tra le più basse del Paese, del Veneto e anche d’Europa. Si tratta di una sperimentazione che viene incontro alle esigenze del territorio e delle imprese: l’augurio è che i risultati siano positivi”.

Veritas

E’ la società per azioni a capitale interamente pubblico che fornisce servizi ambientali ai 51 Comuni soci (l’area metropolitana di Venezia e parte della provincia di Treviso), in un territorio di 2.650 kmq, che conta 930.000 abitanti e 50 milioni di presenze turistiche. Veritas è la seconda multiutility pubblica del Veneto e una delle maggiori d’Italia per dimensioni e fatturato.

Nel territorio dei Comuni-soci, l’azienda gestisce l’igiene ambientale e il ciclo completo dei rifiuti; il servizio idrico integrato (acquedotto, fognatura e depurazione); alcuni servizi urbani collettivi; energy management e produzione di energia da fonti rinnovabili.

In particolare, nel 2020, Veritas ha fatturato ai propri utenti 70 milioni di metri cubi di acqua potabile; erogato 4,2 milioni di metri cubi di acqua attraverso l’acquedotto industriale; depurato 88 milioni di metri cubi di acque reflue; la rete idrica è lunga 5.707 km, quella fognaria 2.795 km.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button