Consiglio Comunale dei Ragazzi di San Donà chiude il 2° mandato

L’attività del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazzi conclude il suo mandato con un open day – per spiegare ai candidati del prossimo Consiglio il ruolo che sono chiamati a svolgere – martedì 14 gennaio, dalle 15:30 alle 16:30, seguito da una bella festa.

L’obiettivo

L’obiettivo di garantire una voce anche ai nostri cittadini più giovani, che ancora non votano, ha portato l’Amministrazione, già nel 2016, a dotarsi di un apposito Regolamento per la costituzione ed il funzionamento del Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze, rivolto alle classi prime e seconde delle scuole secondarie di I grado del sandonatese.

I nostri giovani, quindi, hanno la possibilità di confrontarsi tra loro, proporre un programma, scegliere un candidato o venire eletti: e, una volta insediatisi, i ragazzi hanno svolto il loro lavoro con grande serietà e preparazione, offrendo contributi importanti all’amministrazione per le tematiche su cui si sono impegnati (Politica ambientale; Sport, tempo libero e giochi; Cultura e Spettacolo; Pubblica Istruzione; Politiche sociali).

Le attività

Nel concreto questi ragazzi hanno realizzato una mostra contro la Mafia, tenutasi il 22 marzo 2019, presso il Centro Giovani Altroké, dove hanno mostrato i volti delle vittime della Mafia e i loro pensieri.

Hanno proposto un torneo di sport, il CCRR Game, coinvolgendo gli Istituti, il 03 giugno in piazza indipendenza, grazie alla piattaforma messa a disposizione dal Comune: hanno scelto tre discipline, calcio, pallavolo e basket, e hanno invitato gli studenti a creare squadre miste per sfidarsi in questi sport.

Hanno realizzato un incontro per le classi prime inerente al Cyberbullismo, dove attraverso un’attività di gioco e di riflessione, hanno portato gli studenti a comprendere quanto male possono fare le prese in giro soprattutto nei social. Hanno richiesto la piantumazione di una quercia donata in occasione della conferenza delle giunte.

Per ogni evento hanno preparato dei cartelloni per dare la loro idea e la loro opinione, durante il 70^esimo anniversario della Dichiarazione dei Diritti Umani, tenutosi il 10 dicembre 2018, hanno rappresentato alcuni diritti umani. Hanno lavorato sulla costituzione, cercando di darle una rappresentazione grafica ai giorni nostri e confrontato alcuni articoli con la contemporaneità.

Per la manifestazione “Mi illumino di meno”, hanno contribuito proponendo la loro idea di rispetto dell’ambiente. Per la Fiera del Fumetto hanno realizzato dei cartelloni per spiegare il loro progetto e un eroe rappresentativo del CCRR. Ad ogni evento hanno cercato di dare un volantino da lasciare alla cittadinanza per spiegare la loro attività.

Consiglio Comunale dei Ragazzi

La giunta inoltre ha avuto l’impegno, ma anche la possibilità, di confrontarsi con altri CCRR della provincia di Venezia, partecipando alla Conferenza delle Giunte del Veneziano, che raggruppa le giunte dei CCRR di Eraclea, Musile di Piave, Noventa di Piave, San Stino di Livenza, Jesolo e Cavallino. La nostra sindaca uscente, Sofia, ha partecipato anche a livello Regionale, alla Consulta regionale dei Giovani, un’esperienza innovativa sono a confrontarsi sono tutti i ragazzi delle partecipazioni attive della nostra regione.

I consiglieri uscenti si sono dimostrati partecipativi in questo percorso, hanno colto l’opportunità che da il CCRR di essere ragazzi che possono far sentire la propria voce, dare le proprie idee e il proprio contributo per migliorare il loro territorio. Molti di loro si sono contraddistinti per aver portato avanti questo impegno con responsabilità, serietà e passione.

“Come sempre succede, i nostri ragazzi ci sanno stupire per la serietà con cui affrontano le responsabilità che si sono assunti – spiega Francesco Rizzante, Presidente del Consiglio Comunale – ringrazio in particolare la nostra ultima sindaca Sofia Gobbo e il Vicesindaco Riccardo Marongiu per la loro presenza, sempre propositiva e puntuale”.

Il commento del sindaco

“Credo che ogni Comune dovrebbe avere un Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze, perché è un fondamentale arricchimento per tutti i cittadini – così il Sindaco Andrea Cereser – ricordo che il nostro giovane Consiglio Comunale è già entrato nella Consulta regionale dei Consigli, permettendo così ai nostri ragazzi un’esperienza di vita amministrativa ancora più ricca e intensa. Invito quindi i ragazzi a candidarsi al prossimo Consiglio, nella consapevolezza che siamo spesso noi adulti ad avere bisogno di loro”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here