Home Video Gallery Impresa al Centro Come avvengono i casi più comuni di addescamento online

Come avvengono i casi più comuni di addescamento online

In Internet sia uomini che donne sono vittime di addescamento. Ecco un video che mostra un episodio di molestia nata online tratto da una storia vera

Il video che propone Confindustria mostra un tipico episodio di addescamento. Una ragazza sta navigando su una chat online quando un uomo la invita a mandargli una sua foto. Lei accetta. Una volta inviata lui le chiede di uscire. Lei viene addescata, e si mettono d’accordo per vedersi al parco. Una volta li inizia il tormento. L’uomo molesta la ragazzina in un auto e lei disperata vorrebbe tornare a casa. Per fortuna la madre si accorge del tutto e avvisa la Polizia che si precipita li e allontana l’uomo.

Episodi di questo tipo sono davvero innumerevoli. Soprattutto gli adolescenti cascano in questo vortice perché sono meno maturi e ancora deboli di carattere. Una volta che si è dentro a una situazione critica difficilmente si riesce a scappare perché la paura provoca il congelamento. Per questo è importante non fidarsi di chi “incontriamo” sui social.

Il reato che coinvolge i minori si chiama addescamento online. Quello che riguarda gli adulti si chiama sextortion e consiste nel ricattare qualcuno chiedendo del denaro minacciando di pubblicare online video hot. Fino a qualche anno fa il reato colpiva principalmente uomini, oggi la percentuale di donne che ci cascano online aumenta.  Molto spesso alle donne ci si rivolge con un account fake di un personaggio famoso, mentre agli uomini con il profilo di una bella donna. Secondo degli studi di ingegneria sociale sono modi differenti di carpire la fiducia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here