Articoli di Cultura e Spettacolo

Il prezioso cofanetto in onore del grande Fred Buscaglione

Esce "A tutti piace Fred", un prezioso cofanetto di cinque CD dedicato al crooner Fred Buscaglione, morto prematuramente in un incidente il 3 febbraio 1960.

“A tutti piace Fred” celebra il genio del mitico Fred Buscaglione

A 60 anni dalla scomparsa di Fred Buscaglione, morto a 38 anni in un’incidente d’auto (all’alba del 3 febbraio 1960, dopo un concerto in un night di Roma, la sua auto si scontrò con un camion) la Warner pubblica domani (venerdì 21 febbraio) il cofanetto celebrativo A tutti piace Fred. Fred è stato cantante, polistrumentista, attore, ma soprattutto un personaggio: con doppiopetto gessato, baffetto e cappello calato sugli occhi si era costruito un look tutto particolare, tra il gangster e il playboy di provincia ispirandosi al cinema americano degli anni ’40 e ’50

Un cofanetto di cinque dischi, fra pezzi originali e omaggi vari

“A tutti piace Fred” è composto da cinque dischi suddivisi in tre sezioni: nei primi tre ci sono tutti i grandi successi del crooner con audio rimasterizzato, da Guarda che luna a “Che bambola”, da “Whisky facile” a Teresa non spararee tutti gli altri. C’è il tributo “Lo ricorderemo così”, pubblicato postumo il 18 marzo 1960, uno spoken album con la voce narrante dell’amico Leo Chiosso coautore delle canzoni più famose. Infine, il quinto CD raccoglie una selezione di cover interpretate da voci storiche e dai nomi della scena attuale, da Mina e Ornella Vanoni a Dente, Brunori Sas, Paolo Benvegnù, Lo Stato Sociale e Bugo. 

Autodidatta, giunto al successo portò il personaggio al cinema

Nato a Torino nel 1921 da una famiglia di modeste origini, Buscaglione divenne polistrumentista autodidatta e inaugurò ben presto il sodalizio con Leo Chiosso. Dopo una lunga gavetta nei night club, il successo arrivò definitivamente nel 1956, anno di incisione dei più grandi successi insieme con il suo degli Asternovas. E in seguito portò il personaggio autoironico del finto duro dal cuore tenero anche al cinema, diretto da registi come Dino Risi, Lucio Fulci e Mario Mattioli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
X