Articoli di Economia e società

Clean Up a Jesolo: rimossi 165 mila chili di plastica in solo un weekend

165.400 kg di plastica e rifiuti rimossi dall’ambiente in 242 città durante l'evento nazionale Plastic Free “Sea & Rivers Days”

Clean Up: Sabato 1 e domenica 2 ottobre, l’onda di 10.508 volontari in maglia blu si è riunita in 242 città italiane per offrire il proprio contributo per l’ambiente contro l’abbandono dei rifiuti e preservare la biodiversità presente nel nostro Paese.

Clean Up e obiettivi per rimuovere la plastica dall’ambiente

“Sea & Rivers Day” è il nome della quinta edizione dell’appuntamento nazionale di Plastic Free che vede intere città e comuni coinvolti in azioni di pulizia sulle spiagge e sulle rive dei fiumi.

L’obiettivo di così tanti appuntamenti in un solo giorno è quello di creare un effetto di sensibilizzazione unico in tutto il territorio italiano. In questa occasione sono stati rimossi più di 165mila kg di rifiuti dalla natura evitando così che arrivassero nel mare.

Le parole di Luca De Gaetano, presidente di Plastic Free e Francesco Pistollato, referente di Jesolo:

“Agire tutti insieme equivale a raggiungere grandi risultati. Migliaia di volontari hanno riempito di energia positiva i nostri appuntamenti trasformandoli in momenti di esperienza unica” – dice Luca. “Per una data nazionale ci voleva una raccolta speciale, per la prima volta abbiamo utilizzato i kayak, ottimi per spostarsi agevolmente nelle basse acque del Mort. Abbiamo unito della sana attività sportiva con un’attività utile all’ambiente” – dice Francesco.

Tanti volontari per togliere la plastica dall’ambiente

Da nord a sud, più di 10mila volontari della Onlus Plastic Free, sono andati in soccorso dell’ambiente e la regione con il maggior numero di appuntamenti è stato il Veneto con 54 eventi e oltre 1600 partecipanti.

Clean Up a Jesolo il 2 ottobre ha fatto la sua parte, 50 volontari hanno pulito dalla plastica la spiaggia libera di Cortellazzo e un tratto della laguna del Mort affacciato sul sacro fiume Piave. Sono stati rimossi 600 kg tra mozziconi, polistirolo, bottiglie di plastica, enormi reti da pesca, copertoni, pezzi di sdrai e ombrelloni…

Le parole di Roberto Marrazzo, vice referente Regione Veneto:

“Sono felice che l’amministrazione ci abbia dato manforte per inaugurare un futuro patto di collaborazione con il Comune stesso, affinchè possano partecipare sempre più famiglie ai nostri eventi. Per quanto riguarda il nostro prossimo obiettivo, sarà quello di accompagnare la Città di Jesolo alla Premiazione Nazionale dei Comuni Plasticfree che si terrà nel 2023. Tanti progetti in vista…a breve torneremo alla laguna del Mort per proseguire la pulizia e avvieremo una collaborazione con le scuole per sensibilizzare le nuove generazioni”.

Le parole di Christofer De Zotti, sindaco di Jesolo:

“Noi tutti dovremmo avere tra le priorità quotidiane il rispetto e la tutela dell’ambiente in cui viviamo. Accanto a ciò, ogni amministrazione dovrebbe avere a cuore la promozione del proprio territorio. La natura, a Jesolo, è protagonista: da un lato con il mare e la spiaggia che ogni anno accolgono milioni di turisti, dall’altro con l’entroterra, la Laguna Nord e le campagne che rappresentano un vero gioiello da difendere e far conoscere.

Per queste ragioni, domenica ho portato il mio saluto e un piccolo riconoscimento ai volontari di Plastic Free perché con la loro passeggiata ecologica hanno dato un grande aiuto a Jesolo, contribuendo a liberarla da rifiuti grandi e piccoli. Da amministratori di questa meravigliosa città, vogliamo partecipare alla difesa dei nostri beni naturali e per questa ragione intendiamo compiere un ulteriore passo e aderire a Plastic Free, per trasformare le buone intenzioni in atti concreti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button